Inter, Sanchez tenta la riscossa: la Supercoppa rilancia il cileno

Ingresso decisivo contro il Napoli per l'attaccante che allontana l'addio a gennaio

di MATTIA TODISCO -
24 gennaio 2024
Sanchez

Sanchez

Milano – Tra i giocatori che escono maggiormente rafforzati dopo la finale di Supercoppa Italiana vinta contro il Napoli c'è Alexis Sanchez. Entrato soltanto nel finale di gara, con l'Inter tutta in attacco nel tentativo di segnare ed evitare l'epilogo dei calci di rigore, il cileno ha ravvivato la fase offensiva agendo da trequartista dietro le due punte, Arnautovic (entrato insieme a lui) e Martinez. C'è il suo zampino nell'azione che ha portato alla rete di Lautaro, avviata da Pavard e rifinita da Sanchez ancora per il francese, autore del cross basso da cui è scaturito il gol.

A fine partita, in sede di festeggiamenti, anche il vicepresidente Javier Zanetti ha voluto complimentarsi con il 35enne sudamericano, come mostra un video diventato virale sul web in cui l'argentino riconosce alla punta i meriti per quanto costruito nella parte decisiva della partita. Diventa così sempre più probabile la permanenza del giocatore, che ha respinto la possibilità di accasarsi in Arabia e vuole giocarsi le proprie carte fino alla fine della stagione, quando scadrà il suo contratto con la società nerazzurra.

L'Inter ha già messo le mani su Taremi a parametro zero e l'iraniano, impegnato in Coppa d'Asia, potrebbe prendere proprio il posto di Sanchez, ma almeno per quel che riguarda il mercato di gennaio il reparto avanzato non dovrebbe subire ulteriori modifiche o aggiunte. Nel frattempo la squadra ha cominciato a pensare alla trasferta di Firenze, dopo 24 ore di riposo. Inzaghi non avrà domenica sera al Franchi gli squalificati Calhanoglu e Barella, dovrebbero essere sostituiti da Asllani e Frattesi. In dubbio Bastoni, colpito da un affaticamento muscolare e già assente in finale di Supercoppa. Potrebbe essere confermata la difesa con Pavard, De Vrij e Acerbi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su