La Recanatese in attesa. Ora la palla alla Covisoc

La casella liberata dall’Ancona in serie C sarà appannaggio del Milan U23. Si attende il verdetto della commissione di vigilanza sulle altre iscritte.

di ANDREA VERDOLINI -
9 giugno 2024
La Recanatese in attesa. Ora la palla alla Covisoc

La Recanatese in attesa. Ora la palla alla Covisoc

Un altro fine settimana di attese e di, inevitabili, silenzi. Domani la commissione di vigilanza sulle società di calcio dovrebbe concludere il suo lavoro di verifica sulle documentazioni dei club che hanno presentato la domanda di iscrizione al prossimo campionato di "C". L’esclusione dell’Ancona è nei fatti e sarà poi senz’altro ratificata dal consiglio federale della Figc con contestuale approdo del Milan U23 in terza serie, questione sulla quale dovrebbe essere aperto un capitolo a parte. In assenza, per ora, di graduatorie ufficiali in merito ai ripescaggi si va per congetture tenendo presente che ogni speranza della Recanatese è legata comunque all’eventualità di un’altra bocciatura. La Covisoc fornisce pareri ma da quando mondo è mondo vengono puntualmente confermati dall’organo poi deputato a prendere le decisioni definitive. Dalle "segrete stanze" non trapela nulla di nulla: ufficialmente ed ufficiosamente non emergono questioni di particolari criticità ma le esperienze recenti insegnano che il lavoro dei "controllori" è scrupoloso e certosino. Il collegio è presieduto da Germana Panzironi, entrata in carica nel novembre scorso, magistrato del Tar e già titolare di numerosi incarichi governativi come consigliere giuridico presso diversi Ministeri e l’Agcom, l’autorità garante per le telecomunicazioni. Componenti il collegio sono Angelo Fanizza, Gianni Galluccio, Giuseppe Marini e Salvatore Mezzacapo, tutti con un degnissimo curriculum alle spalle. Dopo l’approvazione del ben noto decreto legge in cui si istituisce la commissione indipendente sono venute meno, hanno scritto, le condizioni per operare ma sino al 30 giugno sono pienamente nell’esercizio delle loro funzioni. Non ci sono dubbi, visto il loro alto profilo che le analisi saranno approfondite, imparziali ed esaustive per tutelare il rispetto di una normativa che, vale la pena rammentarlo, è tassativa ed inderogabile.

Dove potrebbero annidarsi le irregolarità? Chiaramente uno dei nodi principali è quello relativo alle fideiussioni che saranno passate al setaccio. Alla Recanatese (nella foto il dg Josè Cianni) bocche cucite ed in nessuno traspare né ottimismo e né pessimismo. Qualcuno probabilmente avrà fatto un sobbalzo alla notizia che sarà Mario Perri di Roma l’arbitro incaricato di dirigere il ritorno della finale playoff tra Carrarese e Vicenza, oggi pomeriggio allo Stadio dei Marmi. Già proprio il fischietto di quel disgraziato 19 maggio al Benelli dove non si caratterizzò per una conduzione "adamantina" tanto per essere teneri con incertezze ed errori ma, onestamente, certe dinamiche ci sfuggono e sono scarsamente comprensibili, per comuni mortali.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su