Lucchese, passo falso interno. Al Porta Elisa vince la Torres

Rossoneri sottotono: match deciso in tre minuti

di ALESSIA LOMBARDI -
14 febbraio 2024
Un momento del match

Un momento del match

Lucca, 14 febbraio 2024 – La Lucchese non fa il regalo ai suoi tifosi nel giorno di San Valentino ed esce sconfitta dal confronto casalingo contro la Torres. Un match che si decide tutto nei primi dieci minuti. La formazione di casa prova subito al 1’ a sbloccare il match, ma Disanto non inquadra la porta. Sale in cattedra la squadra sarda che al 5’ passa in vantaggio.

Sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Mastinu, la palla arriva a Masala, che al volo batte Coletta. La Torres, padrona del campo raddoppia all’8’ questa volta con Mastinu, che complice una corta respinta di testa di Tiritiello, batte per la seconda volta nel giro di tre minuti Coletta. La reazione della Lucchese non c’è ed i sardi gestiscono la partita. Al 20’ errore di Tiritiello, che nello spazzare via la palla serve Mastinu, che calcia centralmente tra le braccia di Coletta. I rossoneri provano a scuotersi e al 27’ Yeboah colpisce la rete esterna della porta difesa da Zaccagno.

Al 32’ ci prova anche Disanto, ma fatica a girarsi nella difesa ospite, anche al 37’ il numero undici rossonero, ci prova dall’esterno, ma la palla non cala. Il primo termina con la Lucchese sotto di due gol. Nella ripresa il tecnico rossonero cambia nuovamente le carte e al 4’ la formazione di casa ha l’occasione per accorciare le distanze. Zaccagno frana addotto a Disanto ed il direttore di gara concede il calcio di rigore, ma Guadagni se lo fa respingere dal portiere sardo, che respinge poi in angolo anche la ribattuta di Fazzi.

La Torres scampato il pericolo torna in avanti con Diakite al 15’ ma la sua conclusione finisce a lato. Per la formazione sarda arriva una tegola al 23’ con l’espulsione del portiere Zaccagno per doppia ammonizione. La Lucchese con l’inserimento di Rizzo Pinna, prova a dare forza in più in avanti, ma purtroppo il numero sette rossonero sembra predicare nel deserto. Nonostante la superiorità numerica due gol da recuperare per questa squadra sono davvero tanti e così al fischio finale la Torres torna a vincere dopo tre sconfitte consecutive.

Lucchese Torres 0-2, il tabellino

LUCCHESE (3-4-1-2): Coletta; Sabbione (25’ st Magnaghi), Tiritiello, Fazzi (36’ st Quirini); Alagna (1’ st Guadagni), Tumbarello, Cangianiello, Visconti (36’ s t De Maria); Gucher; Yeboah (18’ st Rizzo Pinna), Disanto. (A disp.: Chiorra, Berti, Astrologo, Djibril, Russo, Benassai). All. Gorgone.  

TORRES (4-3-1-2): Zaccagno; Fabriani, Idda, Dametto; Masala (25’ st Garau), Cester, Giorico, Liviero (10’ st Zambataro); Mastinu (10’ st Zecca); Fischnaller (18’ st Ruocco), Scotto (10’ st Diakite). (A disp.: Sanat, Siniega, Lora, Goglino, Verducci, Nunziatini, Petriccione). All. Greco.  

Arbitro: Vogliacco di Bari.

Reti: 5’ pt Masala, 8’ pt Mastinu.

Note: angoli 5-5; espulso al 23’ st per doppia ammonizione Zaccagno; ammoniti Sabbione, Gorgone, Guadagni, Dametto e Diakite; recupero 1’ pt e 7’ st; spettatori 1.889.

Alessia Lombardi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su