Milan, contro Atalanta e Newcastle serve continuità di risultati e prestazioni

Leao potrebbe rientrare per uno spezzone di gara a Bergamo: contro i nerazzurri torna Giroud

di ILARIA CHECCHI -
4 dicembre 2023
Contro l'Atalanta mister Pioli recupera Giroud
Contro l'Atalanta mister Pioli recupera Giroud

Milano, 4 dicembre 2023 - Dopo la vittoria contro il Frosinone a San Siro, Stefano Pioli ha concesso due giorni di riposo alla squadra: i rossoneri riprenderanno a lavorare a Milanello domani in vista della sfida di sabato alle ore 18 a Bergamo contro l'Atalanta di Gasperini, test utile per capire se il Diavolo è veramente uscito dal momento complicato oppure no. Il mese di dicembre sarà rivelatore del prossimo futuro e delle ambizioni e le gare contro Dea e Newcastle sono due appuntamenti da non fallire: in campionato c’è da tenere il passo della Juve e soprattutto dell'Inter, in Champions le speranze sono ridotte al lumicino ma il dovere del Milan sarà quello di vincere.

Leao

Il portoghese, vittima di una lesione muscolare accusata nella gara contro il Lecce di qualche settimana fa, vuole tornare al più presto in campo per poter dare il suo contributo alla causa rossonera, senza contare quanto la sua presenza sia fondamentale per la squadra. Tra oggi e domani Rafa verrà sottoposto a nuovi esami strumentali e la speranza è che la lesione si sia estinta permettendo, così, all’attaccante di cominciare il processo di riatletizzazione già a inizio settimana, per farsi trovare a disposizione contro la Dea. Al momento è improbabile che possa giocare come titolare ma uno spezzone di gara da subentrato è l’obiettivo da raggiungere per poi essere al 100% per la sfida a Newcastle di Champions League.

Chi torna?

Chi sicuramente ci sarà contro l’Atalanta è Olivier Giroud, che ha scontato la seconda giornata di squalifica e sarà di nuovo a disposizione, idem dicasi per Simon Kjaer: è stato lo stesso tecnico emiliano a confermare il recupero del danese per la sfida di sabato. Il centrale manca all'appello da fine ottobre, dalla mattina di Napoli-Milan: inizialmente era solo un affaticamento muscolare ma poi si è capito che era qualcosa di più incisivo. Niente da fare, invece, per Noah Okafor: lo svizzero punta alla sfida contro il Monza, mentre per Marco Sportiello e Marco Pellegrino il recupero procede bene, ma il momento del rientro non sembra ancora essere così vicino. Si rivedranno invece nel 2024 Pierre Kalulu, Malick Thiaw e Mattia Caldara, motivo per il quale la dirigenza rossonera è costretta a intervenire sul mercato nel mese di gennaio: si sta pensando a un ritorno anticipato di Matteo Gabbia dal prestito secco al Villarreal dove comunque sta trovando il suo spazio. In alternativa, il nome più gettonato è quello di Jakub Kiwior, ex Spezia ora all'Arsenal, ma l'operazione non sembra facile.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su