Un altro Thuram nella testa del Milan. Ma intanto c’è la Fiorentina

Florenzi sostituirà a sinistra lo squalificato Theo Hernandez. I dubbi di Pioli alla vigilia del match del Franchi

di ILARIA CHECCHI -
28 marzo 2024
Alessandro Florenzi sostituirà lo squalificato Theo Hernandez

Frosinone vs Milan - Campionato Serie A TIM - 23 giornata - Stadio B.Stirpe - Frosinone 03-02-2024 nella foto Alessandro Florenzi FOTO FEDERICO GAETANO-AG ALDO LIVERANI SAS

Milano, 28 marzo 2024 – Allenamento pomeridiano per il Milan che ha accolto tutti i nazionali convocati con le rispettive selezioni nei giorni scorso: all’orizzonte c’è la trasferta in casa della Fiorentina, in uno stadio Franchi andato sold-out per la sfida ai rossoneri.

Stefano Pioli dovrà schierare la migliore formazione in vista dell’impegno contro la truppa di Italiano per consolidare la seconda piazza in campionato ma è costretto a far fronte alla defezione di Theo Hernandez, out a causa di una squalifica da scontare sabato sera dopo il discusso cartellino giallo preso per l’esultanza al Bentegodi di Verona nell’ultima partita di serie A.

Le scelte 

Per sostituire Theo Hernandez come terzino sinistro verrà adattato Alessandro Florenzi mentre a destra ci sarà capitan Davide Calabria, con al centro della difesa la coppia formata da Fikayo Tomori e Matteo Gabbia dal primo minuto.

Mancherà, infatti, anche Simon Kjaer, che oggi ha svolto un lavoro personalizzato nel Centro sportivo di Carnago dopo il piccolo problema subito in Nazionale con la Danimarca e che non verrà convocato a scopo precauzionale.

Alla lista degli infortunati si aggiunge anche Pierre Kalulu: il terzino rossonero è fermo a seguito di trauma distorsivo del ginocchio destro rimediato nella gara contro il Verona, che ha causato una distrazione del legamento collaterale mediale. Il francese punta a rientrare per il match di cartello contro la Juventus di fine aprile. In mezzo al campo si viaggia verso la coppia composta da Tijjani Rejnders, reduce dal suo primo gol con l'Olanda, e Yacine Adli, con quest'ultimo che dovrebbe essere preferito a Ismael Bennacer.

Attacco

Davanti, alle spalle di Olivier Giroud, giocheranno sicuramente dall'inizio Ruben Loftus-Cheek e Rafael Leao (pronto a festeggiare la presenza numero 200 con la maglia del Milan), mentre restano in ballottaggio Christian Pulisic e Samuel Chukwueze: l'americano, infatti, è stato uno degli ultimi a rientrare a Milano dopo gli impegni con la sua nazionale, mentre il nigeriano si è allenatore regolarmente durante la sosta.

Mercato

Con l’addio ormai certo a fine stagione di Olivier Giroud, che a contratto scaduto andrà a giocare a Los Angeles in MLS, il club di via Aldo Rossi deve pensare a un sostituto: manca ancora l'ufficialità e la firma ma il bomber francese, alla sua terza stagione in rossonero, chiuderà la sua carriera negli Stati Uniti.

Sulla lista dei desideri della dirigenza rossonera restano i nomi di Zirkzee, Sesko, Gyokeres e Gimenez, per i quali servono almeno 50 milioni come punto di partenza. Per il bomber del Bologna l’idea sarebbe quella di inserire uno o più contropartite (Colombo in primis) più i 10 milioni del riscatto di Saelemaekers: la concorrenza è alta ma c’è la convinzione di poter arrivare fino in fondo. Resta viva anche la pista che porta a Jonathan David del Lille: andando in scadenza con i francesi nel 2025 sarebbe forse il profilo più abbordabile dal punto di vista economico.

Piacciono anche Guirassy dello Stoccarda e Goncalo Ramos del Psg. Il Diavolo, inoltre, sarebbe interessato al centrocampista Khephren Thuram, figlio dell'ex difensore di Parma e Juventus Lilian e fratello dell'attuale attaccante dell'Inter Marcus.

Il classe 2001 è attualmente in forza al Nizza e potrebbe essere un rinforzo di sostanza per la mediana del Milan ma il francese è valutato 40 milioni di euro. Il suo contratto è in scadenza nel 2025 per cui potrebbero esserci dei margini di manovra per il club di via Aldo Rossi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su