Milan-Empoli 1-0, azzurri a testa alta ma a secco di punti

Decide il gol di Pulisic, annullato dall'arbitro Sacchi ma rivalutato dal Var. Nicola imbriglia Pioli nei primi 40 minuti di gioco

di GIANLUCA BARNI -
10 marzo 2024
Milan-Empoli (Ansa)

Milan-Empoli (Ansa)

Milano, 10 marzo 2024 – Nella giornata dei successi di Cagliari, Sassuolo e Verona, l’Empoli fa bella figura, ma esce senza punti da San Siro: il Milan s’impone 1-0 grazie all’ottava segnatura in serie A di Pulisic. Milan senza Leao e Florenzi squalificati. Davide Nicola opta per Pezzella e Fazzini titolari, con Cacace che si accomoda in panchina e Marin che resta fuori: è infortunato dell’ultim’ora (botta al costato), dovrà essere valutato in settimana. Rientrano Gyasi e Zurkowski dal primo minuto e in avanti c’è da registrare la prima da titolare per l’ex rossonero Niang.

Nella prima frazione di gioco Nicola imbriglia Pioli per i primi 40 minuti: Empoli che non concede spazi a Calabria e compagni, attento e ordinato in fase difensiva, con Gyasi a uomo, a tutto campo, su Theo Hernandez. È questa la chiave vincente. Al 5’ botta di Pulisic da dentro area, Caprile risponde deviando il pallone in angolo. Neppure sessanta secondi più tardi, ancora Caprile protagonista: smanaccia una palla vagante, facendo ripartire gli azzurri. Al 12’ Ismajli anticipa Okafor in corner.

Al 19’ è ancora Ismajli ad arrivare prima degli avanti milanisti buttando la sfera sul fondo. Al 32’ conclusione telefonata di Okafor: per il portiere nessun problema. Al 41’, la svolta: il direttore di gara, Sacchi, annulla il vantaggio dei padroni di casa: Bennacer pesca magistralmente Okafor sulla sinistra, l’ex Salisburgo va sul fondo e centra, Pulisic colpisce da centro area e il pallone rotola in rete deviato anche da un difensore. Il Var smentisce l’arbitro: il gol è buono.

All’11’ della ripresa primo vero tentativo empolese: tiro di Cambiaghi nei sedici metri, deviazione di Calabria in angolo. Al 21’ ripartenza rossonera con Chukwueze che arriva alla conclusione in area: l’Empoli si salva mettendo il pallone in corner. Al 29’ cross dalla sinistra di Okafor, spizza il cuoio con la testa Chukwueze, ma non centra lo specchio di porta. Pochi secondi dopo, iniziativa di Loftus-Cheek, che calcia di sinistro dai 22 metri trovando la deviazione di Caprile in angolo.

Al 34’ Musah spara dai 20 metri, da posizione centrale, ma la palla finisce sopra la traversa. Un minuto dopo, leggerezza di Thiaw, salvato da Kalulu. Al 42’, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, Destro tutto solo appena fuori dall’area piccola, passa praticamente il pallone con la testa a Maignan. Al 49’, infine, pregevole mancino di Chukwueze dal limite dell’area, con Caprile pronto alla deviazione sul fondo. Per gli azzurri, salvezza ancora tutta da conquistare. Il calendario della parte finale di stagione non è dei più semplici.

TABELLINO MILAN – EMPOLI 1-0 MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Thiaw, Tomori (17’ st Kalulu), Hernandez; Bennacer, Reijnders (17’ st Musah); Pulisic (18’ st Chukwueze), Loftus-Cheek, Okafor (45’ st Adli); Jovic (28’ st Giroud). A disposizione: Sportiello, Mirante, Kjaer, Gabbia, Jimenez, Terracciano. Allenatore: Pioli. EMPOLI (3-4-2-1): Caprile; Ismajli (42’ st Bereszynski), Walukiewicz, Luperto; Gyasi, Fazzini (10’ st Kovalenko), Maleh, Pezzella (10’ st Cacace); Zurkowski (31’ st Cancellieri), Cambiaghi; Niang (31’ st Destro). A disposizione: Perisan, Berisha, Ebuehi, Bastoni, Shpendi, Caputo, Cerri. Allenatore: Nicola. ARBITRO: Sacchi di Macerata. MARCATORE: 41’ Pulisic. NOTE: giornata piovosa. Ammoniti: Fazzini, Reijnders, Pezzella, Zurkowski, Cancellieri. Angoli: 11-4. Recupero: 2’, 4’.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su