Milan, la speranza oltre gli errori. Pioli allontana il fantasma di Conte

A Frosinone (ore 18) la chance di riaccelerare e consolidare il terzo posto: da Ibra pieno sostegno al tecnico

di ILARIA CHECCHI -
3 febbraio 2024
Milan, la speranza oltre gli errori. Pioli allontana il fantasma di Conte
Milan, la speranza oltre gli errori. Pioli allontana il fantasma di Conte

Dopo l’amaro pareggio incassato dal Bologna il Diavolo riparte questo pomeriggio dal Benito Stirpe di Frosinone: le ambizioni scudetto dei rossoneri sembrano ormai un miraggio ma serve consolidare il terzo piazzamento buttando un occhio al big match di domani sera: " Inter-Juventus non deve interessarci, la stagione è ancora lunga e può darci soddisfazioni. Siamo in un momento positivo, la squadra è più consapevole, deve solo tenere le antenne dritte in ogni momento" il riferimento di Pioli all’errore commesso dai suoi in occasione del penalty concesso ai felsinei che è valso il 2-2 finale.

Con il recupero di Bennacer (Adli resta il favorito ma la sua convivenza con l’algerino è possibile), la memoria dei due calci di rigore falliti da Giroud e Theo Hernandez resta viva, senza dimenticare un Leao che si è proposto per prendersi la prossima responsabilità dagli undici metri: "Il rigorista? Ho deciso e lo comunicherò alla squadra". Concentrazione massima, dunque, e pochi pensieri alle voci che vogliono Antonio Conte come prossimo allenatore dei rossoneri: "Non mi danno fastidio, magari mi annoiano un po’ ma nel calcio di oggi funziona così. Quello che conta è che io e i giocatori vogliamo fare del nostro meglio fino alla fine della stagione, il resto non mi interessa" la risposta netta di Pioli.

La coda all’affaire relativo al tecnico leccese è arrivata da Zlatan Ibrahimovic, indicato da molti come il principale fautore dell’approdo dell’ex ct azzurro a Milanello: il Senior Advisor di RedBird ha invece voluto ribadire il pieno sostegno all’attuale mentore del Diavolo confermando stima e apprezzamento per il lavoro che sta svolgendo.

Tornando al campo, è il reparto difensivo ad aver mostrato le difficoltà maggiori ma anche in questo caso Pioli scansa le polemiche: "A me dà fastidio non aver vinto domenica per un errore collettivo, non individuale. E’ giusto che ci siano alte aspettative ma non è un problema di uomini bensì una questione di intensità e attenzione: io parlo di mentalità". Il punto fermo è stato messo anche al mercato che non ha portato il rinforzo difensivo richiesto: "Volevamo un giocatore già pronto, tutte le opportunità valutate non le abbiamo ritenute all’altezza di ciò che ci serviva, quindi puntiamo su Simic".

Le probabili formazioni.

Frosinone (4-3-3): Turati; Monterisi, Okoli, Romagnoli, Valeri; Mazzitelli, Barrenechea, Gelli; Soulé, Kaio Jorge, Demba Seck. All. Di Francesco.

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kjaer, Gabbia, Theo Hernandez; Reijnders, Adli; Pulisic, Loftus-Cheek, Leao; Giroud. All. Pioli.

Arbitro: Pairetto di Nichelino Tv: ore 18 Dazn.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su