Milan e il derby: ottimismo per il recupero di Giroud. A preoccupare è Kalulu

Giovedì Pioli potrà avere la squadra al completo. Timori per il difensore, è Kjaer l'alternativa obbligata

di ILARIA CHECCHI -
11 settembre 2023
Nonostante l'infortunio con la Francia, Olivier Giroud dovrebbe esserci nel derby

Nonostante l'infortunio con la Francia, Olivier Giroud dovrebbe esserci nel derby

Milano, 11 settembre 2023 – Ultimo giorno di riposo a Milanello, con la truppa di Stefano Pioli pronta a riprendere la marcia verso il derby di sabato pomeriggio a partire da domani: il tecnico emiliano attenderà poi giovedì per riavere a disposizione tutti suoi giocatori di rientro dalle rispettive selezioni nazionali per capire le condizioni fisiche di ciascuno di loro, senza dimenticare i già monitorati Kalulu e Giroud, alle prese con due diversi problemi che potrebbero mettere a rischio la loro presenza alla stracittadina in casa dell’Inter. A presenziare al super match di sabato ci sarà il numero uno di RedBird, Gerry Cardinale che, a meno di imprevisti dell’ultimo minuto, dovrebbe seguire il Milan anche nella prima partita di Champions League contro il Newcastle del prossimo 19 settembre. Chi invece non potrà essere presente per altri impegni è il presidente del Milan, Paolo Scaroni: lo ha confermato lui stesso all'uscita dell’Assemblea di Lega di oggi.

Rientri

Con l’attaccante rossonero già rientrato sotto la Madonnina per curare al meglio il problema alla caviglia accusato durante il match contro l’Irlanda, oggi torneranno alla base anche Chukwueze (gol e assist con la sua Nigeria), Jovic, Kjaer e Reijnders. Il centrale danese sarà il titolare in difesa accanto a Thiaw nel caso in cui Kalulu non dovesse recuperare dal fastidio muscolare avuto nei giorni scorsi durante un allenamento a Milanello: il francese, non convocato da Deschamps, ha già iniziato le terapie e la sua situazione verrà monitorata giorno dopo giorno fino alla vigilia della stracittadina milanese. Nella giornata di domani, invece, Pioli potrà riabbracciare due elementi fondamentali nel suo undici titolare come Rafael Leao e Rade Krunic: il portoghese sarà impegnato questa sera alle 20:45 per la gara di qualificazione agli Europei contro il Lussemburgo, mentre il bosniaco affronterà alle 20:45 l’Islanda per lo stesso traguardo. Dopodomani, invece, arriveranno i restanti rossoneri mancanti: i francesi Theo Hernandez e Maignan (impegnati domani sera contro la Germania di Thiaw), gli statunitensi Pulisic (a segno su rigore) e Musah, a cui rimane solo di giocare l’amichevole con l’Oman, lo svizzero Okafor, chiamato ad affrontare la sfida contro Andorra, e Fikayo Tomori che, squalificato in campionato e rimasto in panchina nella partita tra la sua Inghilterra e l’Ucraina, spera di trovare minutaggio domani sera contro la Scozia.

Infermeria

Giroud, dunque, sta cercando di recuperare dalla leggera distorsione alla caviglia che l’ha costretto ad abbandonare anzitempo la Nazionale d’Oltralpe: una sfida contro il tempo per non privare Pioli del suo capocannoniere personale in una sfida decisiva come il derby ma l’ottimismo per il recupero sta prevalendo a Milanello. In caso di forfait, il numero 9 rossonero potrebbe essere sostituito da Noah Okafor, che può essere adattato nel ruolo di prima punta, ma il sostituto ideale sarebbe Luka Jovic: l'ex Fiorentina, arrivato all'ultimo giorno di mercato, non si è però mai allenato con il resto del gruppo e destinargli un battesimo di fuoco come la stracittadina potrebbe essere rischioso. Anche se Giroud dovesse recuperare dall’infortunio, il tecnico emiliano dovrà comunque ragionare più ad ampio raggio, tenendo conto dell’imminente esordio in Champions League a San Siro contro il Newcastle di Tonali e capire se l’attaccante possa essere nella condizione giusta per affrontare entrambi gli impegni, o almeno parte di essi. Nessun allarme, invece, per Theo Hernandez, alle prese con un piccolo fastidio al polpaccio: non dovrebbe essere in dubbio.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su