Oggi l’Entella di scena al Tubaldi. Recanatese, missione Natale sereno

I giallorossi dovranno stare attenti in difesa contro attaccanti del calibro di Faggioli e Santini

23 dicembre 2023
Oggi l’Entella di scena al Tubaldi. Recanatese, missione Natale sereno
Oggi l’Entella di scena al Tubaldi. Recanatese, missione Natale sereno

Novanta minuti, ed oltre, da giocare per la Recanatese in totale "apnea", focalizzati e mentalizzati sull’obiettivo di trascorrere un Natale felice sul piano sportivo. In mezzo però c’è una Virtus Entella che sarà tutt’altro che arrendevole e che, potenzialmente, vale molto di più rispetto alla classifica attuale che la vede ai margini dell’area playoff e con la zona a rischio a poche incollature. Le aspettative della vigilia del club ligure erano diverse con molti addetti ai lavori che l’avevano inserita tra le probabili pretendenti per la vittoria finale, ma il pessimo inizio, contraddistinto da quattro sconfitte nelle prime sei gare con 2 punti nel carniere, hanno sopito ogni entusiasmo, portato al cambio di allenatore con Fabio Gallo subentrato a Gennaro Volpe dopo il ko di Pesaro a settembre e l’urgenza di risalire la china che si stava concretizzando con una scia di tre vittorie prima di una serie di alti e bassi che hanno un po’ pregiudicato la rincorsa. "Per noi – ha detto alla vigilia il tecnico dei biancocelesti – sarà la terza partita in una settimana, mentre la Recanatese ha riposato. Troveremo una squadra fresca contro la quale serviranno le migliori energie possibili. La sconfitta di martedì contro la Juve NG? Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi sotto l’aspetto dell’impegno ma anche sul piano del gioco perché quando crei almeno una decina di occasioni come abbiamo fatto noi va sempre e comunque svolta un’analisi oggettiva e lucida. La partita è stata giocata e quando generi così tante opportunità non sempre andrà male".

Che match si aspetta questo pomeriggio?

"Una gara da coltello tra i denti, dove i punti sono importanti per entrambi. Ci sarà molto da battagliare a livello fisico e l’aspetto caratteriale presumo sarà determinante".

Non ci vuole molto d’altronde a immaginare che l’agonismo sarà un fattore preponderante come la necessità, da parte della Recanatese, di concedere il meno possibile ad attaccanti come Santini e Faggioli che hanno, nel bagaglio, tecnica ed esperienza. Poco rassicurante l’unico precedente che risale al dicembre 2022: era l’attesissimo match del ritorno al ristrutturato Tubaldi e gli ospiti si imposero 2-1 con il primo gol tra i professionisti di Meazzi e la rete decisiva di Zamparo (oggi squalificato) pochi minuti dopo il momentaneo pareggio di Carpani. La Recanatese seppe prendersi la rivincita nel ritorno quando ogni speranza di promozione diretta dei "diavoli" sfumò dopo l’1-1 scaturito dai gol di Tenkorang e Vona. Acqua passata non macina più, anche perché molti interpreti sono cambiati: immutata l’esigenza di mettere fieno in cascina ed u bel dono Natalizio sotto l’Albero.

Andrea Verdolini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su