L’evento. Academy Cup, sipario. Festa grande al Curi

Si è conclusa la decima edizione dell'Academy Cup a Perugia, coinvolgendo 54 società e quasi 1000 bambini. Un evento che promuove lo sport e l'impegno sociale, con la partecipazione di diverse regioni italiane.

31 marzo 2024
Academy Cup, sipario. Festa grande al Curi

Una bambina della società Torgiano legge il giuramento di lealtà e correttezza.

Va in archivio la decima edizione dell’Academy Cup, la manifestazione riservata alle società affiliate al Perugia, che ha preso il via giovedì e si è conclusa nella bellissima cornice dello stadio “Curi”. Sicilia, Calabria, Puglia, Piemonte, Basilicata, Toscana e Lazio, oltre alla nostra Umbria, alcune delle regioni presenti. Un plauso va all’Ozierese arrivata da Sassari, tante ore di viaggio per essere presente a questo grande evento che, ricordiamo, coinvolge 54 società, quasi 1000 bambini in campo e circa 2000 persone (fra dirigenti, staff genitori e amici) sulle tribune. Spello, Collepepe, Cortona, Allerona, Orvieto, Castiglione del Lago, Sanfatucchio e Petrignano i paesi che oltre ad ospitare le gare di giovedì e venerdì hanno dato la possibilità alle squadre di alloggiare e visitare le bellezze del territorio. La giornata ha preso il via con la sfilata di tutte le squadre. Presente l’amministratore delegato di PAC 2000A Conad Centro-Italia, Danilo Toppetti. "Ormai sono venti anni che portiamo avanti progetti con i bambini, con interventi non solo sullo sport ma anche sulle attività sociali. Abbiamo investito, con la nostra fondazione, negli ultimi due anni un milione e seicentomila euro destinati ai cinque ospedali della regione per acquisire attrezzature. Siamo contenti della partnership con il Perugia proprio per questa vicinanza ai bambini perchè lo sport aiuta a crescere e tiene lontano da situazioni spiacevoli". Valentina Roscini, responsabile selezione femminile CRU Umbria ha confermato che "il torneo Academy è un vanto per tutta l’Umbria ma la cosa più bella è che non c’è un vincitore e quindi vincono tutti". Stanco ma felice il direttore Academy Lucarini. "Ogni anno ci ritroviamo qui ed è sempre un’emozione diversa grazie anche alle società affiliate che partecipano per la prima volta e ci fanno capire che l’importante è far divertire i ragazzi. C’è un lavoro di mesi dietro l’organizzazione di questa manifestazione e pertanto ringrazio tutto lo staff Academy per l’impegno profuso. Questo è l’evento più importante ma il progetto Academy è fatto di tante tappe durante l’anno".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su