Ascoli-Pisa 2-1: la squadra di Aquilani conclude il campionato tredicesima

Terza peggior difesa del torneo Cadetto per i nerazzurri. Esordio di Sala dalla Primavera

di MICHELE BUFALINO -
10 maggio 2024
Le due squadre in campo

Le due squadre in campo

Pisa, 10 maggio 2024 - Il Pisa chiude al tredicesimo posto dopo la sconfitta con l'Ascoli. In gol Botteghin e Rodriguez per gli ascolani, in mezzo la rete del momentaneo pareggio di D'Alessandro. 

Si gioca subito ad alti ritmi. Prima occasione per i padroni di casa con Falzerano che rientra col sinistro in area, ma la difesa nerazzurra respinge e riparte in contropiede, esauritosi al limite dell’area opposta. Al 3′ Torregrossa va vicino a calciare, ma Bellusci lo ferma sul più bello. Al 10′ Caligara, su punizione causata da Marin, impegna Nicolas che respinge in corner. Al 12′, su corner battuto da Rodriguez, Botteghin la mette dentro in tuffo e passano in vantaggio gli ascolani. Al 16′ D’Alessandro con un tiro-cross prova a rendersi pericoloso, ma Vasquez blocca. Bisogna arrivare al 29′ per vedere un tiro dei nerazzurri con D’Alessandro, bloccato da Vasquez. Al 33′, su punizione, prima Torregrossa colpisce la barriera, poi sulla ribattuta, lentamente, calcia centralmente e per Vasquez è facile bloccare ancora. Risponde Zedadka con un tiro che si perde alto sopra la traversa. Al 36′ Valoti pesca Moreo, ma il suo tiro di punta viene messo in corner da Vasquez. Al 40′ ancora Zedadka di testa si coordina, ma di testa su cross di Rodriguez la mette centrale e Nicolas fa buona guardia. Si chiude così il primo tempo.  

Si riparte con i nerazzurri vogliosi di recuperare il risultato. Al 53′ infatti D’Alessandro prende palla dalla sinistra, dribbla tre giocatori dell’Ascoli e piazza il pallone nell’angolino, trovando il pari. Falzerano, attivissimo, è tra coloro che cercano la salvezza, ma sovente si schianta sulla difesa nerazzurra. Al 59′ Caligara pesca Zedadka, ma quest’ultimo di testa la manda alta. Così entra Bonfanti al posto di Moreo al 64′. Al 68′ l’Ascoli torna avanti con Rodriguez che va via in profondità, beffa De Vitis e segna il 2-1. Aquilani si gioca il primo cambio al 73′ con Veloso, Tramoni e Mlakar che rilevano De Vitis, Torregrossa e Valoti. All’86’ esordio assoluto per Mattia Sala, giovane giocatore della Primavera, arrivato dal Milan. La gara però si trascina così, lentamente fino alla fine. I nerazzurri non fanno poi molto e il Pisa chiude tredicesimo, due posizioni peggio dello scorso campionato, con un punto in meno. Tabellino Ascoli-Pisa

ASCOLI (3-4-2-1): Vasquez; Bellusci, Botteghin, Mantovani; Falzerano (64′ Adjapong), Valzania (64′ D’Uffizi), Masini, Zedadka (79′ Celia); Caligara (79′ Giovane), Rodriguez; Nestorovski (64′ Di Tacchio). A disposizione Viviano, Streng, Quaranta, Vaisanen, Tarantino, Milanese, Duris. All. Carrera PISA (4-2-3-1): Nicolas; Barbieri, Canestrelli, De Vitis (73′ Veloso), Beruatto; Marin, Valoti (73′ Mlakar); D’Alessandro (86′ Sala), Arena, Moreo (64′ Bonfanti); Torregrossa (73′ Tramoni). A disposizione Loria, Campani, Trdan, Touré, Masucci, Piccinini. All. Aquilani Arbitro: Antonio Rapuano di Rimini Reti: 12′ Botteghin, 53′ D’Alessandro, 68′ Rodriguez Ammoniti: Marin, Caligara, D’Uffizi Note: 9408 spettatori di cui 23 pisani. Recupero 2′ pt, 3′ st

Michele Bufalino

Continua a leggere tutte le notizie di sport su