Pisa-Venezia 1-2: un’altra sconfitta nei minuti di recupero

Bonfanti replica a Pohjanpalo, ma Olivieri gela l'Arena

di MICHELE BUFALINO -
24 febbraio 2024
Le squadre schierate contro il Venezia

Le squadre schierate contro il Venezia

Pisa, 24 febbraio 2024 - Un'altra sconfitta nel recupero per i nerazzurri. A nulla serve il gol di Bonfanti che replica a Pohjanpalo. Nel finale infatti Olivieri fissa il risultato al 92' sull'1-2. Primo tentativo d'affondo del Venezia con Pohjanpalo nel corso del primo minuto di gioco. Da un cross infatti il capocannoniere del campionato la mette fuori di pochissimo.

Azione insistita del Venezia al 9' con Zampano che penetra dagli esterni e calcia vero la porta, ma Nicolas respinge con i pugni. Al 22', da un calcio di punizione conquistato da Barbieri, Veloso pesca Canestrelli, ma il suo colpo di testa viene deviato in corner. Sempre Veloso si ritrova il pallone tra i piedi dopo una respinta, ma la calcia alto di destro. Al 39' Tessmann calcia dalla distanza e Nicolas blocca con sicurezza il pallone tra le braccia. Nerazzurri vicini due volte al gol con Bonfanti e Valoti negli ultimi minuti del primo tempo, ma specialmente quest'ultimo si divora il gol a tu per tu col portiere dopo un pregevole assist di Calabresi.

La ripresa comincia con una conclusione altissima di Valoti al 46'. Premono gli ospiti sulla trequarti nerazzurra, ma il Pisa prova a tenere botta. Al 58' Bonfanti tenta un tiro dal limite dell'area, ma la palla arriva a Joronen senza problemi dopo una deviazione. Un minuto dopo doppio cambio per il Pisa che inserisce Arena e Beruatto al posto di Esteves e Valoti. Al 62' il Venezia però passa in vantaggio su calcio di punizione.

Dopo un mischione in area è Pohjanpalo a emergere da una selva di gambe trafiggendo Nicolas. Al 68' però il Pisa pareggia grazie a un gol di Bonfanti, dopo un pregevole assist di Arena, con un guizzo da vero attaccante. All'83' Veloso calcia alto su punizione. Negli ultimi minuti si rivede Barberis che sostituisce Veloso, mentre Hermannsson prende il posto di Calabresi. All'86' azione prolungata dei nerazzurri con Mlakar che di testa sfiora il gol su cross di Barbieri, ma il pallone termina fuori. All'88' invece Candela spara alto dal limite dell'area.

Il tabellino PISA (3-4-2-1): Nicolas; Calabresi (84' Hermannsson), Canestrelli, Caracciolo; Barbieri, Veloso (85' Barberis), Marin, Esteves (59' Beruatto); Toure, Valoti (59' Arena); Bonfanti (71' Mlakar). A disp: Loria, Campani, Leverbe, Tramoni, Mlakar, Masucci, Moreo, Piccinini. All: Aquilani.

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Idzes, Svoboda, Sverko; Zampano (65' Ullmann), Busio (94' Jajalo), Tessmann, Bjarkason (65' Ellertsson), Candela; Pierini, Pojhanpalo (78' Gytkjaer). A disp. Bertinato, Grandi, Modolo, Altare, Cheryshev, Dembelè, Andersen, Olivieri. All: Vanoli.

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria

Reti: 62' Pohjanpalo, 68' Bonfanti, 92' Olivieri

Ammoniti: Pierini, Zampano, Marin, Barbieri, Sverko e il tecnico del Venezia Vanoli per proteste.

Note: Presenti 6328 spettatori circa. Recupero 1' pt, 5' st

Michele Bufalino

Continua a leggere tutte le notizie di sport su