Romizi, colpo grosso Vigor. Un centrocampista doc

Acquisto a sorpresa, l’ex Bari (6 anni in B) ha firmato fino a giugno 2024. Il diesse Moroni: "Il suo arrivo non comporta la partenza di Scheffer".

3 gennaio 2024
Romizi, colpo grosso Vigor. Un centrocampista doc
Romizi, colpo grosso Vigor. Un centrocampista doc

Marco Romizi è un nuovo calciatore della Vigor. È un inizio 2024 con fuochi artificiali ed effetti speciali nella città della Rotonda. Il nome di Romizi è uscito solo a contratto firmato.

A Clementi un centrocampista serviva e l’occasione giusta si è materializzata a fine anno. "E’ un giocatore che avevo seguito nel recente passato - afferma il ds rossoblu Roberto Moroni -. Oggi siamo riusciti a portarlo a Senigallia. Romizi ha espresso il desiderio di tornare nella nostra provincia per motivi personali, si è legato alla Vigor sino a giugno 2024, ma è un profilo che potrebbe rimanere anche nei prossimi anni. Non è uno spot, o un colpo di mercato per fare scena, come sempre i nuovi innesti sono il frutto di un’analisi tecnica e di un confronto accurato con mister Clementi". Marco Romizi è un centrocampista classe 1990, originario di Arezzo, molto abile nel palleggio e nel fraseggio, playmaker o mezz’ala all’occorrenza, in grado dunque di dare respiro al terzetto di stakanovisti della mediana: Mancini, Baldini e Gambini. Ed il talento al nuovo vigorino non manca come testimonia la sua carriera in azzurro, Romizi infatti ha vestito la maglia della Nazionale dall’Under 17 (10 presenze), passando per l’Under 20 (7 presenze) fino all’Under 21 (5 presenze).

È cresciuto nelle giovanili della Fiorentina e per 12 anni ha giocato da professionista. Inizia il suo viaggio tra i grandi in C1 con la maglia della Reggiana (oltre 40 presenze), seguono i 6 anni con la maglia del Bari in Serie B (quasi 150 presenze in 6 campionati cadetti) poi torna in C per vestire le maglie di Vicenza, Albinoleffe, Picerno e Bisceglie. Nelle ultime due stagioni e mezzo ha calcato i campi di Serie D con le maglie di Cavese, Trapani e, in questa prima metà di campionato, con la Luparense in compagnia di Edoardo Roberto, il portiere della Vigor, anche lui in Veneto sino ad un mese e mezzo fa. Da oggi sarà a disposizione di mister Clementi per preparare la trasferta di Termoli. L’arrivo di un giocatore così importante potrebbe indurre a pensare che qualche elemento sia già con le valigie in mano. Moroni smentisce con fermezza, concentrandosi soprattutto su Scheffer, il più richiesto. "Se acquisiamo le prestazioni di un giocatore significa che possiamo farlo, non abbiamo mai fatto il passo più lungo della gamba e mai lo faremo - rimarca il dirigente della Vigor -. L’arrivo di Romizi non comporta la partenza di Scheffer né di nessun altro. Mateo è felice e motivato, ha manifestato l’intenzione di rimanere e ne siamo orgogliosi".

Nicolò Scocchera

Continua a leggere tutte le notizie di sport su