Dionisi "Berardi out? Non è un alibi"

Il mister neroverde: "La sua assenza è un’opportunità per tutti di mettersi in mostra. Questo uno scontro diretto"

di LORENZO LONGHI -
28 gennaio 2024
Dionisi "Berardi out? Non è un alibi"
Dionisi "Berardi out? Non è un alibi"

Nel mezzo del trittico di trasferte consecutive causato al Sassuolo dalla rivoluzione del calendario dovuta alla Supercoppa, i ragazzi di Alessio Dionisi (foto) se la vedranno oggi pomeriggio in casa di quel Monza il cui ruolino di marcia, nelle ultime cinque partite di campionato, nel complesso è sostanzialmente sovrapponibile a quello dei neroverdi. Tre sconfitte, un pareggio e una vittoria, vale a dire quattro punti, pochi per entrambe, con la differenza però che i lombardi – pur con una partita in più rispetto al Sassuolo – possono contare su un bottino più tranquillizzante con il quale tutti, da queste parti, farebbero a cambio. Però non funziona così, e del resto anche la classifica ha una sua spiegazione e parte da lontano, dalla costruzione delle rose la scorsa estate: "Loro hanno migliorato, prendendo giocatori diversi da quelli che avevano, mentre noi abbiamo sostituito – ha argomentato in modo convincente ieri Dionisi alla vigilia del match – ma al momento la differenza tra loro e noi è nella partita dell’andata".

Allora fu un tempo per uno, ma vinse il Monza...

"Noi facemmo il primo tempo, loro il secondo, quando ci allungammo e, non essendo una squadra di corsa, andammo in difficoltà. Il Monza fa del palleggio la propria qualità, ma crea e concede. È scontro diretto"

Non ci sarà Berardi. Come si fa ora?

"Non è che un giocatore da solo possa cambiare le sorti di una squadra, ma ci voleva, è ovvio; era accaduto anche la scorsa stagione per un periodo più lungo e la squadra si era compattata e aveva trovato un suo equilibrio. Noi dobbiamo pensare che sia un’opportunità per tutti per mettersi in mostra. Non dobbiamo cercare alibi, chi c’è è un degno sostituto".

Castillejo?

"Un giocatore forte che magari pensava di giocare di più e ha giocato poco, ma è un calciatore importante in quel ruolo".

A proposito di mettersi in mostra: Mulattieri lo ha fatto con una tripletta in amichevole… "L’ho schierato nel secondo tempo per dargli fiducia, oggi non siamo in grado di giocare con due attaccanti di ruolo, lui e Pinamonti insieme, lavoriamo per farli diventare compatibili. Mulattieri troverà più spazio, Pinamonti ha fatto bene sinora".

Quali sono le condizioni di Boloca ed Erlic?

"A disposizione. Hanno saltato l’amichevole, ma ci saranno, valuteremo se dall’inizio o meno. Torna anche Racic, sarà in panchina".

Avrà a disposizione anche il nuovo arrivato Doig.

"Domani giocherà e farà bene. Sono contento del suo arrivo, è giovane. Non possiamo pensare che risolverà tutti i nostri problemi o non sbaglierà mai".

Partita spartiacque?

"La partita spartiacque sarà quella che decreterà la salvezza. Questa può esserlo per noi perché senza Domenico".

Senza Berardi dovrà insomma essere un’opportunità.

"Spero che quando Domenico rientrerà, sarà la squadra ad aiutarlo a fare meglio".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su