Serata di passione, la Vis si gioca i playout. Battere la Lucchese per sperare ancora

Alle 20,45 contro la squadra che ha colpito più pali e che punta ai playoff. Mamona in forse, Tonucci e Obi tornano disponibili

28 marzo 2024
Serata di passione, la Vis si gioca i playout. Battere la Lucchese per sperare ancora

Simone Banchieri chiama la squadra a un appuntamento decisivo.

Giovedì di passione al Benelli. Arriva la Lucchese e la Vis si trova davanti all’ultimo bivio: vincere e seguire la via della salvezza o condannarsi ai playout. Inutile dire quanto valga questa partita: tutto. Si è arrivati a questo punto per via di una pessima serie, un punto in 6 partite. Non sono state le ultime a far precipitare la situazione, perché contro Cesena e soprattutto Torres la squadra di Banchieri ha fatto comunque il suo (e a Sassari avrebbe meritato il punto), ma l’aver fallito le precedenti gare possibili. Ora è il tempo delle ultime chiamate. Banchieri vuole ripartire dalla prestazione di Sassari ("Per 95’ abbiamo giocato a calcio"), depurata dall’ennesimo finale beffardo ("Dovevamo essere più furbi, annusare il pericolo"), consapevole che siamo arrivati al dunque: "E’ la prima di 5 gare decisive, è uno spareggio e partite di questo tipo vanno solo vinte". La classifica? "Guardiamo a noi, e cerchiamo di migliorarci. Senza quei gol a tempo scaduto avremmo i punti salvezza. Oggi serve una grandissima prestazione". Anche perché la Lucchese, a un punto dalla zona playoff, non regalerà nulla. Il tecnico ritrova Valdifiori e Obi, recupera Tonucci e deve rimpiazzare lo squalificato Gian Marco Neri: "Abbiamo altri giocatori forti".

Possibile un ritorno alla difesa a 4, per dare più qualità al centrocampo, anche se il modulo di Sassari (3-4-2-1) è stato efficace. L’allenatore non ne fa un assillo: "La squadra conosce bene entrambi, può alternarli senza problemi". In dubbio Mamona, toccato duro in allenamento. La Lucchese, reduce dalla sconfitta casalinga col Cesena, è squadra di tiratori (18 pali colpiti, primato nel girone) e dovrà probabilmente fare a meno di Disanto: Russo e Guadagni i candidati a sostituirlo; possibile un posto per l’ex Astrologo, mentre l’altro ex Fedato ("Sta meglio", ha detto mister Gorgone) è destinato alla panchina. "La Vis è un mix di giocatori di esperienza e qualità – dice Gorgone – con fisicità davanti".

Precedenti. Rossoneri avanti (8 vittorie contro 5, 2 pareggi, 26 gol contro 14), ma dal ritorno in C meglio i biancorossi. Nelle ultime stagioni 3 vittorie a 2 per i pesaresi, ultima quella dell’andata (1-2) con doppietta di Sylla nel primo tempo e gol di Rizzo Pinna.

Così in campo, stadio "Benelli" (ore 20,45).

VIS (4-3-2-1): Neri F.; Mattioli (Da Pozzo), Tonucci, Zagnoni, Peixoto; Di Paola, Valdifiori (Iervolino), Rossetti; Karlsson, Pucciarelli; Nicastro. All. Banchieri. A disp. Mariani, Polverino, Rossoni, Ceccacci, Loru, Foresta, Nina, Obi, Pecile, Mamona, Molina, Kemayou.

LUCCHESE (4-3-3): Chiorra; Sabbione, Tiritiello, Benassai, Quirini; Gucher, Tumbarello, Cangianiello (Astrologo); Rizzo Pinna,

Yeboah, Guadagni (Russo). All. Gorgone. A disp. Coletta, Berti,

Alagna, Perotta, Toma, Dijbril, Leone, Magnaghi, Disanto, Fedato.

Arbitro: Baratta di Rossano.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su