"Ci serve un attaccante"

I tifosi hanno applaudito la prova della squadra. "Un po’ meglio, calo nella ripresa"

10 ottobre 2023
"Ci serve un attaccante"
"Ci serve un attaccante"

Gli applausi dei mille tifosi aquilotti presenti a Cesena certificano una rinascita dell’empatia con la squadra bianca, anche se le preoccupazioni restano. Contento a metà Piergiorgio Bonati: "Sarebbe stato importante vincere, ma è comunque confortante che la squadra abbia ritrovato compattezza. Ottimo il primo tempo dei bianchi che avrebbero meritato il vantaggio, indicazioni più che positive da Kouda e in generale da tutta la squadra che ha ritrovato un fondamentale spirito combattivo. La tenuta difensiva è migliorata, note dolenti dall’attacco che non punge. Pio Esposito si è mosso bene, ma è giovane, gli manca un po’ di esperienza e Moro non è entrato con il cipiglio giusto. Sono moderatamente ottimista per il futuro, servono però vittorie vitali". Mastica amaro Carlo Faggioni: "Gara dai due volti: ottimo primo tempo, calo vistoso nella ripresa. Speravo nella vittoria, ma è comunque un punto che dà continuità: sono tre partite che lo Spezia non perde e questo è positivo. Un plauso a Kouda, Pio Esposito e Elia. Sono fiducioso, la rosa è competitiva, la salvezza è alla portata". Guarda al mantenimento della categoria Stefano Abbate: "Speravo nella vittoria, è un buon punto per la salvezza, non pensiamo ad altri obiettivi in questo momento. Lo Spezia è sceso in campo con un piglio battagliero. Ma è evidente che manchi il terminale offensivo. Migliori in campo Kouda e Zoet".

Preoccupato invece Francesco Falli: "La classifica piange e in avanti non vedo soluzioni efficaci, non c’è un attaccante di categoria in grado di concretizzare le occasioni create. Di positivo c’è lo spirito coriaceo che però non basta a conquistare le vittorie. A gennaio bisognerà correre ai ripari con un bomber".

Fabio Bernardini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su