D’Angelo pronto alla sfida: "Ora servono solo i punti"

"Abbiamo lavorato bene, certo qualche scoria è rimasta ma il gruppo ha reagito. Zoet sta bene e giocherà, dovremo essere più cinici davanti alla porta".

8 dicembre 2023
D’Angelo pronto alla sfida: "Ora servono solo i punti"
D’Angelo pronto alla sfida: "Ora servono solo i punti"

Vigilia di Ascoli-Spezia, gara fondamentale per le due squadre impantanate nel fondo classifica, ma guardando in casa aquilotta importantissima dopo l’avvento di mister D’Angelo che ancora non ha raccolto punti. Con molti distinguo e giustificazioni nelle due gare giocate. Ora il mister è il primo ad essere consapevole, occorre far punti. Ad Ascoli sarà ambiente difficile con biglietti a prezzi stracciati, ma fortunatamente i tifosi non giocano. Lo Spezia con il suo pubblico sarebbe in Champions.

D’Angelo non vuole sentire parlare di sfortuna ed è determinato...

"Non dobbiamo attaccarci a sfortuna o fortuna, dovremo quindi dare tutti di più. Le prestazioni sono state buone, quindi l’idea e quella di non appellarci a situazioni fortunose o sfortunate. Fare di più per ottenere punti".

Mister, che settimana è stata dopo quella sconfitta nel recupero? Antonucci sta meglio?

"Abbiamo lavorato bene, certo qualche scoria è rimasta e non poteva essere altrimenti. Comunque il gruppo ha reagito e ci stiamo preparando per questo impegno difficile. Si Antonucci ha lavorato insieme e sarà a disposizione".

Il suo rapporto con il gruppo?

"Ottimo, ormai sono qui da quasi un mese, ci confrontiamo ogni giorno, il rapporto è molto buono. Usciremo insieme dalla situazione".

Organizzazione difensiva è il solo problema?

"Il calcio è sport di gruppo, si gioca in undici o quindici, si attacca insieme e ci si difende in insieme. Per me il calcio è molto semplice".

Zoet o Dragoswki?

"Zoet ha fatto molto bene, fra l’altro Drago ha dolore e quindi giocherà Zoet, è sempre e comunque il campo e gli allenamenti a determinare le scelte. E ora Zoet sta bene e giocherà lui".

Lei ha deciso di accettare una panchina con una squadra che per scelte tecniche di altri forse ha qualche limite …e con molta contestazione.

"Io ho scelto Spezia con grande entusiasmo, abbiamo trovato l’accordo in pochi minuti, sapevo e so delle difficoltà, ma sono certo che faremo al meglio. Io leggo poco i giornali e non uso i social, so che la piazza non è contenta, ma contro il Parma il pubblico ci ha aiutato per 95 minuti e penso che lo farà sempre. Sta a noi trascinarlo con le prestazioni e l’impegno. Dobbiamo fare di più e meglio in ogni partita".

Che scelte farà con Verde e Antonucci al meglio e Kouda?

"Abbiamo valutato tanti nostri giocatori che davanti alla porta hanno un atteggiamento troppo altruistico. Dobbiamo essere più cinici. Kouda è un diamante grezzo, ci può dare tante soddisfazioni perchè ha grandi qualità. Stiamo lavorando per limare i dettagli. Certo e uno dei calciatori del nostro futuro".

Zurkoswki rispetto ad Empoli è un altro giocatore, perchè?

"E un giocatore fondamentale, ha forza e talento, soffre anche lui la situazione, sta migliorando perchè è un giocatore che può e deve fare la differenza. Nel calcio basta poco per cambiare le cose".

Veniamo ad Ascoli, partita difficile.

"L’Ascoli è squadra abituata a lottare, e quindi noi dobbiamo lavorare tanto, non pensiamo al resto, la realtà oggi è che dobbiamo giocare con una idea diversa e fare più punti possibile. Dobbiamo dimenticare in fretta tutto e partire con uno spirito da battaglia".

Marco Zanotti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su