Feralpisalò-Spezia 1-2, il primo exploit degli aquilotti

Il successo è targato Salvatore Esposito e Antonucci, nel segno di Kouda

di MARCO MAGI -
30 settembre 2023
FeralpiSalò-Spezia (FotoLive)

FeralpiSalò-Spezia (FotoLive)

Piacenza, 30 settembre 2023 – È giunta l'ora anche del primo successo in Serie B per gli aquilotti targati Max Alvini. Arriva in trasferta, in casa della Feralpisalò, grazie alle reti, nel primo tempo di Salvatore Esposito e Antonucci, ma il risultato potrebbe essere più rotondo, anche se nel finale della ripresa i lombardi accorciano con La Mantia. In grande evidenza, comunque, pur senza segnare, il giovane Kouda. Cambi annunciati in avvio per Alvini che rimette Salvatore Esposito (che poi esce per infortunio) a centrocampo e dà spazio dall'inizio al fratello Pio Francesco, al fianco di Antonucci, con il supporto alle spalle di Kouda.

Al Garilli di Piacenza parte molto forte la formazione spezzina decisa a proseguire sulla buona strada della scorsa gara pareggiata col Brescia a Cesena. Dopo 4 minuti la prima occasione con la palla che va alta sopra la traversa per l'incornata di Pio Esposito.

Su un errore in disimpegno (sempre a costruire dal basso i padroni di casa) di Letizia, ruba palla Antonucci che scarica poi il suo destro dal limite con super deviazione in corner di Pizzignacco.

È il Var, questa volta, a richiamare l'attenzione dell'arbitro per un episodio al 13': sul cross dalla sinistra di Salvatore Esposito, tocca largo con il braccio Fiordilino. Calcio di rigore decide Colombo e dal dischetto va proprio il centrocampista numero 10 che spiazza il portiere lombardo. È lo 0-1.

Lo Spezia continua a premere e dall'altra parte la Feralpisalò chiede un penalty per un tocco di braccio di Bertola che per il direttore di gara, dopo un breve check Var, non c'è.

Pressing molto alto degli aquilotti, ma al 36' rischiano molto quando il cross di Letizia dalla destra passa davanti a tutta l'area piccola senza che però nessuno dei compagni riesca a toccarla dentro. Poi, due minuti dopo, ad Amian viene annullato un gol di testa (traversone di Reca), per a posizione irregolare di Pio Esposito. Solo un gran Pizzignacco evita il bis personale a Salvatore Esposito al 42', autore di un gran tiro a giro dai 25 metri, ma il numero 1 non può nulla al 1' di recupero con Antonucci che schiaccia a terra con l'interno sinistro, il perfetto assist (dopo un gran fuga) di Kouda. È lo 0-2.

Dopo l'intervallo un triplo cambio per i ragazzi di Vecchi che trovano nuovo vigore grazie soprattutto al nuovo entrato Tonetto. Soltanto al 40', però, riescono i lombardi a piazzarla alle spalle di Dragowski con un colpo di testa su assist di Di Molfetta. Finisce dunque così, con i primi 3 punti degli aquilotti che così abbandonano le zone ultrabasse della classifica.

Feralpisalò-Spezia 1-2 (pt 0-2)

FERALPISALÒ (4-3-3): Pizzignacco; Letizia, Ceppitelli, Pilati (36' st Bacchetti), Martella (1'st Tonetto); Zennaro, Fiordilino (1' st Kourfalidis), Balestrero; Parigini (1' st Butic), La Mantia, Felici. A disp. Bergonzi, Carraro, Compagnon, Di Molfetta, Hergheligiu, Minelli, Sau, Volpe. All. Vecchi.

SPEZIA (3-4-1-2): Dragowski; Amian, Bertola, Nikolaou; Elia, S. Esposito (27' st Zurkowski), Bandinelli, Reca; Kouda; P. Esposito (30' st Moro), Antonucci (27' st Cipot). A disp. Zoet, Moutinho, Cassata, Ekdal, Gelashvili, Krollis, Muhl, Pietra, Verde. All. Alvini.

Arbitro: Colombo di Como (assistenti Bottegoni di Terni e Belsanti di Bari, quarto uomo Gianquinto di Parma; Var Maggioni di Lecco, Avar Longo di Paola).

Marcatori: 17' pt S. Esposito (S) su calcio di rigore, 46' pt Antonucci (S); 40' st La Mantia (F).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su