La punta ancora non arriva. Rimane la pista Falcinelli

Stasera i tifosi della Curva Ferrovia nel faccia a faccia con i giocatori all’Nh Hotel

19 gennaio 2024
La punta ancora non arriva. Rimane la pista Falcinelli
La punta ancora non arriva. Rimane la pista Falcinelli

In un clima a dir poco infuocato, tra contestazioni costanti dei tifosi - mercoledì è andata in scena quella al presidente Philip Platek, domani, alle ore 20,30 nuovo faccia a faccia della Curva Ferrovia con i giocatori davanti all’Nh Hotel - e un mercato che non decolla, mister Luca D’Angelo sta cercando di ottimizzare, per quanto possibile, le risorse a disposizione per presentare una formazione accettabile nel proibitivo match di domani al ‘Picco’ contro la Cremonese. Dal mercato, allo stato attuale, la squadra non è stata rinforzata: partiti Dragowski (ieri visite mediche ad Atene con il Panathinaikos), Ekdal, Zurkowski, sono arrivati il portiere Gian Marco Crespi, il difensore Luca Vignali, il centrocampista Filip Jagiello. Sono poi in partenza Amian, Verde, Zovko, Moutinho, Serpe e Muhl, in stand-by Moro e Corradini. Una situazione non certo ottimale per D’Angelo che, a seguito anche degli infortuni di Elia, Wisniewski e Reca, dovrà fare i salti mortali per sistemare la difesa (ipotesi Cassata a destra e Vignali a sinistra), il centrocampo (non escluso l’esordio di Jagiello) e l’attacco (possibile il dirottamento di Kouda sulla trequarti).

Al netto degli enormi problemi sul fronte sportivo, la proprietà si consola con la riduzione del monte ingaggi di oltre un milione di euro, con la possibilità di incassare dalla cessione di Dragowski al Panathinaikos, se il club greco eserciterà il diritto di riscatto, circa 3,5 milioni di euro più bonus (dal quale dovrà essere decurtato un contributo da versare alla Fiorentina).

Piangono, invece, i supporter delle Aquile che stanno assistendo a un mercato che va a rallentatore, condizionato dal mancato ’sì’ di Amian al trasferimento al Palermo, che avrebbe assicurato un ulteriore tesoretto di 3,5 milioni di euro e l’arrivo dell’attaccante Soleri (il Bologna ne offre 2,5 e non convince la richiesta dello Spezia di Raimondo), dagli intoppi nel piazzare Verde al Cagliari, dai rinforzi sfuggiti (Puscas). I supporter attendono lampi di luce da Pisa e Modena, rispettivamente per Touré e Falcinelli, ma per il primo, benché vi sia già l’intesa tra lo Spezia e il tedesco, occorre attendere un non facile accordo tra lo stesso giocatore e la società toscana, fermo restando che il Cagliari ha chiesto informazioni e in caso di cash dall’isola il Pisa lo girerebbe ai rossoblù; mentre per l’ex bomber di Perugia e Crotone si lavora per trovare un punto di sintesi, magari con un prolungamento del contratto e spalmatura dell’ingaggio. Proposto l’ex aquilotto Dell’Orco, ma non rientra nei programmi.

Fabio Bernardini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su