Pisa-Spezia 2-3: Kouda e bis di Verde, con tanto di 'cucchiaio' per espugnare l'Arena

Gli aquilotti, nonostante la sofferenza nel nervoso finale, riescono ad ottenere un importante successo nel derby

27 gennaio 2024
Bella vittoria esterna dello Spezia

Bella vittoria esterna dello Spezia

Pisa, 27 gennaio 2024 – Che vittoria! Ci voleva proprio vincere e vincere così allo Spezia di D'Angelo, che espugna l'Arena Garibaldi e fa suo il derby col Pisa. Dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo (gol di Kouda e bis di Verde, a cui risponde Torregrossa), nella ripresa i toscani accorciano con Bonfanti, poi non riescono nell'assalto finale a raggiungere il pari, grazie anche ad un grande Zoet. Un po' troppa sofferenza negli ultimi venti minuti per gli aquilotti che, però, questa volta riescono a mantenere il risultato e ottenere 3 punti (raggiungendo quota 20) davvero importanti su un campo difficile, contro una squadra davvero in forma. Visti i risultati, lo Spezia resta ultimo (in coabitazione con Lecco e Feralpisalò), ma la classifica, in basso, si accorcia notevolmente.

Vanno subito in campo dall'inizio i due arrivati di questa settimana Mateju e Falcinelli, e si rendono pure protagonisti. Per il resto qualche cambio c'è, ma come avevamo anticipato, a causa delle non eccelse condizioni fisiche di alcuni (Pio Esposito e Antonucci) e delle questioni psicologiche, di chi è in procinto di allontanarsi dalla rosa.

La prima occasione la costruiscono i padroni di casa, dopo aver sfiorato il palo al 7' con Torregrossa, dopo una buona combinazione tutta prima di prima, un minuto dopo: Mlakar si fa però parare il tiro da Zoet, dopo aver ricevuto da Calabresi.

È lo Spezia a passare in vantaggio grazie a Kouda (ammonito poco prima) che batte Nicolas con il destro sul primo palo, con palla servita dalla sinistra da Vignali. È lo 0-1 al 20'. Rispondono quasi subito i nerazzurri con D'Alessandro, ma Zoet compie un miracolo deviando con ottimi riflessi. È appena passata la mezz'ora quando, per un fallo netto di Vignali su Arena in area, l'arbitro concede il penalty che Torregrossa non sbaglia, calciando centralmente (Zoet va a sinistra). È l'1-1.

Va di nuovo avanti il team di D'Angelo, però, al 36' grazie a Verde che riceve sulla destra da Falcinelli e supera Nicolas con un gran tiro a giro all'incrocio dei pali. È l'1-2. Ma c'è tempo anche per fare tris, visto che, grazie alle immagini del Var, l'arbitro Mariani concede un calcio di rigore allo Spezia (pestone su Mateju di Torregrossa): dal dischetto Verde si rischia il 'cucchiaio' e porta la squadra ligure all'intervallo in vantaggio per 3-1.

La ripresa inizia con un solo cambio, tra le fila del Pisa, con Aquilani deciso a riprendere in mano la gara. Dopo 10 minuti Arena si fa respingere il tiro da Zoet. Fa anche 4-1 Kouda al quarto d'ora, ma Mariani annulla per un fuorigioco evidente già in avvio di azione. Potrebbero accorciare i pisani, ma Mateju si immola davanti alla porta quando D'Alessandro, al 23', calcia a botta sicura all'altezza del dischetto da rigore. E ancora una volta al 27' Pisa vicino al 2-3, ma dopo il tiro dal limite di D'Alessandro che Zoet non respinge alla perfezione, Bonfanti, da distanza ravvicinata, manda alto il tap-in.

Il 2-3 arriva, però, 4 minuti dopo, con Bonfanti che corregge in rete il cross basso di D'Alessandro. Cresce il nervosismo tra i padroni di casa nel finale, alla ricerca disperata del pareggio, con 4 ammoniti nerazzurri in 9 minuti. Poi allo scadere la torsione di Bonfanti, sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma Zoet è attento e para. Nel recupero, il portiere olandese compie un vero miracolo sul colpo di testa di Touré (giocatore destinato proprio allo Spezia prima della fine del mercato), mentre Valoti al 93' manda alto al volo ma non di molto. Nel recupero, tocca il 'giallo' invece a due spezzini, impegnati a difendere il risultato.

Pisa-Spezia 2-3

PISA (4-2-3-1): Nicolas; Calabresi, Caracciolo, Canestrelli, Esteves (33' st Touré); Marin, Veloso (1' st Tramoni); Arena (33' st Masucci), D'Alessandro, Mlakar (18' st Valoti); Torregrossa (18' st Bonfanti). A disp. Loria, Hermannsson, Beruatto, Vignato, Moreo, Piccinini, Barbieri. All. Aquilani.

SPEZIA (3-4-3): Zoet; Bertola, Hristov, Nikolaou; Mateju, Cassata, S. Esposito, Vignali (11' st Jagiello); Verde (32' st P. Esposito), Falcinelli (32' st Moro), Kouda (17' st Pietra). A disp. Crespi, Cipot, Krollis, Corradini, Muhl, Cugnata, Candelari, Antonucci. All. D'Angelo.

Arbitro: Mariani di Aprilia (assistenti Peretti di Verona e Barone di Roma 1, quarto uomo Cerbasi di Arezzo; Var Ghersini di Genova, Avar Di Vuolo di Castellammare di Stabia)

Marcatori: 20 pt Kouda (S), 33' pt Torregrossa (P) su rigore, 36' pt Verde (S), 45' pt Verde (S) su rigore; 31' st Bonfanti (P).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su