Torino-Cagliari 0-0, poche emozioni e zero gol. Granata e rossoblù si annullano

Non si smuove dalla parità il risultato sotto il caldo torinese: esordio con un punto per i sardi al ritorno in Serie A

di GABRIELE SINI -
21 agosto 2023
Buongiorno interviene su Oristanio
Buongiorno interviene su Oristanio

Torino, 21 agosto 2023 – Il Torino e il Cagliari non sono andati oltre la parità, nella prima uscita stagionale in Serie A. Il lunedì di campionato ha regalato come primo match quello tra i granata e i rossoblù, che hanno provato a farsi male in più occasioni, senza però riuscirci. La squadra di Juric si è affidata alle trame di gioco già viste la passata stagione, ma ha trovato dall'altra parte del campo una compagine solida, concentrata e matura. Claudio Ranieri ha preparato al meglio i propri ragazzi in vista dell'esordio in Serie A, dopo la promozione conquistata l'anno scorso nella finale play off di Serie B, all'ultimo respiro contro il Bari. Sir Claudio ha provato a cambiare l'inerzia del match negli ultimi minuti con l'inserimento dell'eroe della serata del San Nicola, Leonardo Pavoletti, che non è stato sufficiente per scardinare l'arcigna difesa di casa. Toro e Cagliari, dunque, iniziano la loro stagione dividendosi la posta in palio e muovendo la classifica.

Le formazioni titolari

Ivan Juric e Claudio Ranieri schierano le proprie squadre entrambi con la difesa a tre. Il Torino si presenta con Milinkovic Savic tra i pali e Schuurs, Buongiorno e Ricardo Rodriguez in difesa. Sulle corsie laterali corrono Bellanova, ex di giornata, e Vojvoda; nel mezzo ci sono Ricci e Ilic. Sulla trequarti agiscono Vlasic e Karamoh, a supporto dell'unica punta Sanabria. Dall'altra parte, il Cagliari neopromosso ha Radunovic in porta, con Goldaniga, Dossena e Obert in aiuto nella retroguardia. Zappa e Azzi sono i due esterni a tutto campo del centrocampo a cinque, completato da Nandez, Sulemana e Makoumbou. Oristanio lavora sulla trequarti alle spalle di Luvumbo. Solo panchina per Pavoletti, che lascio spazio ai giovani classe 2002.

Primo tempo

La partita si apre con un calcio d'angolo a favore del Torino, che si rende immediatamente pericoloso al minuto 2. Sanabria conclude di destro e trova lo specchio della porta, oltre alla parata di Radunovic, che è sicuro nella respinta. Il Cagliari risponde pochi minuti dopo con il tentativo di Azzi, che ci prova a giro ma calcia alto sopra la traversa. Al quarto d'ora maturano due opportunità da gol, una per parte. Prima Sanabria sfrutta una dormita di Dossena a fondo campo, vince il contrasto in area e cerca un assist in mezzo con una palla forte e tesa che non pesca nessun compagno; poi Nandez ruba palla sulla trequarti avversaria, punta la porta e dal centro sinistra scocca un gran destro a giro indirizzato verso l'incrocio del secondo palo: Milinkovic Savic si supera e smanaccia in calcio d'angolo. Al minuto 18 Schuurs ha forse l'opportunità migliore del match finora. Il difensore granata viene servito sugli sviluppi di un calcio d'angolo, incorna di testa e non centra lo specchio della porta sarda. Prima del cooling break Luvumbo e Ricci provano una soluzione simile, ovvero una conclusione da fuori area, ma entrambi sparano il pallone in curva. Dopo la breve pausa, necessaria per via delle altissime temperature di questo pomeriggio all'Olimpico, Karamoh dà prova delle proprie qualità con uno spunto in velocità su Azzi, vanificato da una conclusione estremamente sbilenca. Nel finale Oristanio tenta un paio di conclusioni per il Cagliari, una su calcio di punizione e l'altra in diagonale, senza troppa fortuna. Stesso esito per un tiro al volo di Vojvoda, che si spegne in curva. Le due squadre vanno al riposo sul punteggio di 0-0, nonostante qualche buona chance creata da ambo i lati.

Secondo tempo

Ad inizio ripresa si assiste ad un paio di sostituzioni dalle due panchine. Le emozioni latitano nel primo quarto d'ora, dove da segnalare ci sono solo un paio di contatti in area non sanzionati dal direttore di gara. In particolare Luvumbo cade a terra dopo un contrasto con Schuurs e richiede l'intervento dello staff medico del Cagliari, ma l'arbitro e il Var non segnalano alcuna irregolarità in merito. Al minuto 61 il Torino cerca di manovrare con velocità in contropiede: Ilic allarga per Bellanova, il cui cross respinto diventa buono per Vojvoda, che dalla distanza prende la mira senza impensierire Radunovic. Prosegue la girandola di sostituzioni, che vede entrare in campo tra le fila degli ospiti Jankto, il quale al 64' si rende subito pericoloso: il suo tentativo in area è facilmente bloccato da Milinkovic Savic. Il cooling break sospende le ostilità al minuto 72, nel caldo dello stadio Olimpico. I ritmi calano e le due squadre ora faticano enormemente a creare azioni offensive. Sono soprattutto i nuovi entrati a provare ad offendere, con qualche combinazione stretta che, in particolare, mette in difficoltà la retroguardia dei sardi di Ranieri. I padroni di casa hanno una doppia clamorosa occasione da gol durante il secondo minuto di recupero. Radonjic cerca un tiro in diagonale che viene respinto dalla difesa del Cagliari, poi ancora il serbo ci riprova sulla palla ancora viva: il suo colpo di testa termina di poco a lato. Brivido per la squadra di Claudio Ranieri e per il portiere Radunovic, che osserva la sfera terminare innocua ma velenosa sul fondo. Nei restanti quattro minuti di recupero accade molto poco, con la sola ammonizione di Leonardo Pavoletti che interrompe il gioco ormai piuttosto spezzettato, a causa anche della grande stanchezza presente sul terreno di gioco dello stadio Olimpico di Torino. Le squadre chiudono a reti inviolate e si portano un punto a testa a casa.

Il tabellino del match

Torino (3-4-2-1): Milinkovic Savic; Schuurs, Buongiorno, Rodriguez (75' Zima); Bellanova, Ricci (68' Linetty), Ilic, Vojvoda; Vlasic (68' Pellegri), Karamoh (46' Radonjic); Sanabria (87' Verdi). A disposizione: Gemello, Popa, Bayeye, Ilkhan, Dembele, Tameze, Gineitis, Nguessan, Ange. Allenatore: Juric.

Cagliari (3-5-2): Radunovic; Goldaniga (46' Di Pardo), Dossena, Obert (87' Deiola); Zappa, Nandez (72' Pavoletti), Sulemana, Makoumbou, Azzi; Oristanio (62' Jankto); Luvumbo (62' Shomurodov). A disposizione: Aresti, Scuffet, Viola, Deiola, Prati, Jankto, Capradossi, Augello, Pavoletti, Kourfalidis, Shomurodov, Di Pardo. Allenatore: Ranieri.

Arbitro: Francesco Cosso. Note – Ammoniti: Buongiorno e Pavoletti.

Leggi anche: Bologna-Milan, segui la diretta

Continua a leggere tutte le notizie di sport su