Vis, Banchieri esorcizza il fantasma Cesena: "Loro fortissimi, ma tutto può succedere"

Il tecnico: "Nel calcio non c’è nulla di scontato, avremo grande attenzione per una squadra che pronosticavo prima, ma noi ci siamo"

16 marzo 2024
Vis, Banchieri esorcizza il fantasma Cesena: "Loro fortissimi, ma tutto può succedere"

L’allenatore della Vis Biancani: «Abbiamo ragazzi molto bravi che stanno crescendo»

Una partita terribilmente complicata ma non per questo impossibile. Lo ha ribadito ieri mister Banchieri in sede di conferenza di presentazione di Vis-Cesena, in programma domani alle 20,45 al "Benelli".

Mister, come ha visto la squadra in settimana?

"L’ho vista allenarsi con dedizione, impegno, passione, cosciente che bisogna fare punti per arrivare al nostro obiettivo. Abbiamo preparato la partita guardando avanti"

Su quali aspetti ha lavorato in particolare?

"Su quello mentale, dobbiamo avere molta fiducia in noi stessi perché se siamo arrivati fino a qui, ad avere 33 punti, è perché ci abbiamo creduto e abbiamo dato il massimo cercando di sudare la maglia come accaduto ad Arezzo fino all’intero recupero. Questo è lo spirito che deve avere la Vis Pesaro".

Come colmare la differenza di punti e valori che c’è con il Cesena?

"Con grandissima determinazione e fiducia, con il coraggio di giocare, e chiaramente pensando che il Cesena è una squadra molto forte che, come ho detto ad ottobre, vincerà il campionato con un ampio margine. Ma dobbiamo essere convinti anche che tutte le squadre nel calcio possono essere battute. Dovremo giocare con questo spirito"

Ci saranno attenzioni particolari per il capocannoniere Sphendi?

"Non solo per lui ma per tutto il Cesena, una squadra ricca di attaccanti, esterni e giocatori di grande qualità. Staremo attenti al Cesena nella sua totalità"

Quante volte nella sua carriera di allenatore ha battuto la capolista?

"Tantissime volte a tutti i livelli, dalla Juventus al Novara per ricordare le più eclatanti. E’ vero che chi comanda è forte, ma nel calcio tutto può accadere anche che le squadre più quotate possano uscire battute da quelle che sulla carta non lo sono"

Sensazioni prima del match?

"Sempre positive, non ho mai affrontato una gara di calcio senza buone sensazioni, del resto devo trasmettere alla squadra fiducia ed energia. Poi è chiaro che tutti siamo dispiaciuti di come sono andate le ultime tre partite che non sono piaciute a nessuno, ma la squadra sa cosa deve fare per arrivare all’obiettivo"

Cosa le dà fiducia?

"Il fatto che abbiamo una grandissima identità, abbiamo tanti ragazzi molto forti che stanno crescendo tanto. Ora dobbiamo fare risultato per portare il club alla salvezza, necessaria per tutti. Lo sapevamo, siamo in piena lotta con tutti, e lo saremo fino all’ultima giornata: se ci salviamo all’ultimo minuto dell’ultimo turno, si dovrà fare festa. Siamo convinti dei nostri mezzi, per noi la salvezza è come vincere quattro campionati consecutivi. E non dimentichiamo che dopo il Cesena siamo stati la squadra che ha fatto le due serie positive più lunghe".

d.e.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su