Vuelta 2023 tappa 2: percorso, favoriti e orari tv

Seconda tappa con un arrivo interessante con lo strappo di Montjuic, poca pianura verso Barcellona. Milesi parte in maglia rossa

di MANUEL MINGUZZI -
26 agosto 2023
Il percorso della seconda tappa
Il percorso della seconda tappa

Barcellona, 26 agosto 2023 - Vittoria per il Team DSM nella cronosquadre di Barcellona che ha aperto la Vuelta 2023, in un finale al cardio palma su Movistar seconda per 50 centesimi ed Ef terza, mentre la Jumbo Visma di Vingegaard e Roglic ha chiuso solo in undicesima posizione a 32” di ritardo, perdendone 26 dalla Soudal di Evenepoel e 12 dalla Ineos di Geraint Thomas e Pippo Ganna. Gli olandesi hanno usato la prudenza e hanno registrato qualche inconveniente tecnico. La prima maglia rossa è finita dunque sulle spalle dell’italiano Milesi che corona una grande stagione dopo la vittoria a crono ai mondiali Under 23. Prima scrematura anche in classifica generale ma niente di definitivo e irrecuperabile per i big che domani dovranno affrontare una seconda tappa dal finale insidioso. Sarà una frazione adatta a finisseur e scattisti, mentre l’arrivo in volata di gruppo dovrebbe essere scongiurato da uno strappo al 10% a pochi chilometri dalla fine. Attenzione anche agli ultimi metri in leggera salita con arrivo a Barcellona.

Percorso: attenzione allo strappo di Montjuic

181 chilometri la lunghezza della seconda tappa da Mataro a Barcellona con tre Gpm, due ad inizio percorso e uno alla fine che potrebbe decidere la corsa. La prima parte di tappa è adatta alle fughe con il Col Saint Bertomeu al chilometro 8 di corsa, segue tratto pianeggiante per imboccare il seconda categoria del Coll d’Estenalles che misura 12 chilometri al 3.9% di media. Non dovrebbe creare problemi ai big. Fase centrale di percorso adatta ad un gruppo che vorrà andare a riprendere eventuali fuggitivi con un paio di strappi tra Manresa e Vilar, ma anche pianura nell’avvicinamento all’arrivo, in particolare dai meno 50 ai meno 10 dal traguardo. Qui la strada torna a diventare nervosa, soprattutto nello strappo di Montjuic che è lungo un chilometro ma ha pendenze medie del 9.4%. Vetta a tre dal traguardo poi picchiata verso Barcellona con finale di nuovo in leggera salita.

Favoriti: tappa da finisseur

Non dovrebbe essere una tappa da classifica generale, ma corridori come Evenepoel e Roglic possono comunque mandare un segnale in un percorso di questo tipo, con un finale tutto per scattisti. Anche Vlasov e Herrada possono dire la loro. Difficile ipotizzare un arrivo in volata, ma qualche ruota veloce che dovesse tenere sugli strappi finali potrebbe presentarsi con qualche chance all’arrivo. Occhi su Van Poppel e Dainese.

Dove vederla in tv

La seconda tappa parte da Mataro alle 12.45 e si stimano medie comprese tra i 40 e i 44 km/h, con passaggio al Coll Sant Bertomeu sulle 13.20, Coll d’Estenalles sulle 14.45, Castell Montjuic tra le 17.13 e le 17.38 e arrivo previsto a Barcellona tra le 17.18 e le 17.43. La frazione sarà visibile in diretta solo a pagamento sui canali Eurosport di Sky e in streaming su Discovery Plus e Dazn.

Leggi anche - Vuelta 2023, l'italiano Milesi prima maglia rossa dopo la crono a squadre

Continua a leggere tutte le notizie di sport su