Ciclismo: grande evento per l’Us Lorese del patron Gambini. Loro Ciuffenna si veste di giallo. Esposto il trofeo del Tour 2024

Loro Ciuffenna, borgo toscano con grande passione per il ciclismo, ha presentato il Trofeo del Tour de France 2024, che partirà per la prima volta dall'Italia. Ospiti d'onore Marcello Mugnaini e Rinaldo Nocentini, ex campioni del Tour. Un premio anche per Elisa Ferri, giovane promessa del ciclocross.

10 febbraio 2024
Loro Ciuffenna si veste di giallo. Esposto il trofeo del Tour 2024
Loro Ciuffenna si veste di giallo. Esposto il trofeo del Tour 2024

LORO CIUFFENNA

Loro Ciuffenna è l’antico borgo capitale del Pratomagno, da un secolo terra (95^ Coppa Antica) di ciclismo e di ex campioni di questo sport, quali ad esempio i Mealli e Nocentini, Valerio Bonini e tanti minori. E qui c’è la grande passione della gente per il ciclismo.

E per questi motivi la Us Lorese del presidente Luciano Gambini ha avuto l’onore di presentare il Trofeo del Tour 2024, esposto nel Museo del grande scultore e pittore lorese, Venturino Venturi. Il trofeo della Grande Partenza del Tour de France 2024 avverrà per la prima volta dalla Toscana e dall’Italia. Via infatti da Firenze il 29 giugno, poi arrivi a Rimini, Bologna e Torino prima di entrare in Francia. Il Trofeo, esposto per alcuni giorni nella Pinacoteca del Museo Venturino Venturi, è stato creato nel 2013 in occasione della 100 esima edizione del Tour de France. Tanta gente ha riempito l’Auditorium giovedì scorso, quando grazie all’iniziativa della Lorese presieduta da Gambini e dal comune di Loro con in testa il sindaco Moreno Botti. Tra gli ospiti d’onore Marcello Mugnaini e Rinaldo Nocentini, protagonisti al Tour.

Il casentinese Marcello Mugnaini nel 1966 vinse il tappone pirenaico Pau-Luchon, e giunse quinto in classifica, prima della terribile caduta dell’anno successivo che in pratica segnò la fine della sua carriera a soli 27 anni.

Rinaldo Nocentini, valdarnese, indossò per otto giorni la maglia gialla nel 2009. Appassionanti i loro racconti. Intervenuto anche Saverio Metti, presidente del comitato toscano del ciclismo.

Un premio a Elisa Ferri, valdarnese cresciuta nell’Olimpia, pluri-campionessa italiana giovanile di ciclocross e azzurra ai mondiali.

Il presidente della Lorese ha commentato: "Per noi il riconoscimento è di grande soddisfazione presentare il Trofeo del Tour 2024 de France, che non era mai partito dall’Italia. Renderà omaggio ai paesi di Bartali, Nencini, Pantani e Coppi".

Giorgio Grassi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su