Ciclismo: 800 gare in 26 anni. Un premio al giudice pratese Maurizio Colligiani

Un bel primato raggiunto alla fine della stagione 2023

25 gennaio 2024
La consegna del premio al giudice pratese Maurizio Colligiani
La consegna del premio al giudice pratese Maurizio Colligiani

Prato,25 gennaio 2024 - Era il 19 gennaio 1997 quando il giudice pratese Maurizio Colligiani, noto e poliedrico personaggio, svolse il primo servizio in campo ciclistico. Dopo 26 anni con la fine della stagione 2023 ha raggiunto gli 800 servizi nelle molteplici mansioni svolte in campo ciclistico.

Sempre disponibile, appassionato e prima di ricoprire il ruolo di giudice di gara regionale anche buon corridore, Colligiani conosciuto a Prato come ”Il postino “ per i suoi trascorsi da portalettere e come “L’Alpino” per il servizio militare prestato, ha fatto anche l’arbitro di calcio e il direttore di corsa in varie manifestazioni. Domenica a Casalguidi ai piedi del Montalbano in occasione del Convegno Tecnico dei giudici di gara toscani ha ricevuto, dalla Commissione Regionale dei Giudici un premio speciale per aver raggiunto gli 800 servizi in 26 anni. Un bel traguardo e un premio meritatissimo per le tante iniziative che Maurizio Colligiani organizza sempre con passione e tanto entusiasmo.

Antonio Mannori  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su