Ciclismo, la pratese Guazzini prova il percorso olimpico della crono

Sopralluogo a Parigi

di ANTONIO MANNORI -
14 maggio 2024
Le azzurre a Parigi: la Guazzini terza da sx

Le azzurre a Parigi: la Guazzini terza da sx

Parigi, 14 maggio 2024 - Guidata dal commissario tecnico Paolo Sangalli, una rappresentativa della Nazionale Donne Elite ha effettuato un sopralluogo di un paio di giorni visionando i percorsi olimpici di Parigi 2024. C’era naturalmente anche la pratese di Poggio a Caiano Vittoria Guazzini, che ha provato quale specialista della crono, il tracciato della gara contro il tempo oltre a percorrere con le altre sei azzurre (Gasparrini, Persico, Paladin, Balsano, Bertizzolo e Cecchini) il giro completo della prova su strada che prevede una parte in linea e un circuito cittadino. La Guazzini al termine del sopralluogo in merito al tracciato della cronometro ha detto: “E’ stato importante vederlo e provarlo. Una crono per specialisti, abbastanza lunga per noi donne. Ci sono delle curve che permettono di spezzare il ritmo e recuperare. Sarà davvero bello, suggestivo e spettacolare, gareggiare all’interno di Parigi”. Soddisfatto del sopralluogo anche il c.t. Sangalli, con l’unico dispiacere di non aver potuto portare anche la campionessa italiana Elisa Longo Borghini, alle prese con una bronchite. In merito al gruppo della Nazionale Italiana che andrà alle Olimpiadi per disputare le varie prove e specialità, il presidente della Federciclismo Cordiano Dagnoni ha dichiarato che lo conosceremo ai primi di luglio.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su