Ciclismo, il Team Corratec Selle Italia in continua ascesa

La squadra intende avere nel 2024 una ventina di corridori

di ANTONIO MANNORI -
21 novembre 2023
Il direttore sportivo Francesco Frassi

Il direttore sportivo Francesco Frassi

Montecatini Terme, 21 novembre 2023 - Continua intenso l’allestimento della nuova squadra professionisti del Team Corratec Selle Italia legata alla città di Montecatini Terme per la stagione 2024. Dopo gli ultimi “colpi” con il toscano Kristian Sbaragli, e con i due forti velocisti Niccolò Bonifazio e Jakub Mareczko, il team manager Serge Parsani e lo staff tecnico stanno operando a fondo per ulteriori arrivi (si è parlato anche di Pozzovivo) al fine di portare la squadra, forte al momento di 15 corridori, almeno a quota 20. Una formazione tenuto conto dei corridori arrivati ancora più matura ed esperta, pronti a puntare al successo. Il direttore sportivo, il pisano Francesco Frassi ha confermato come la campagna acquisti sia in pieno sviluppo, in quanto il Team Corratec Selle Italia intende svolgere un calendario ricco di gare nel 2024. Dopo aver disputato quest’anno anche il Giro d’Italia, il team intende ancora crescere e compiere un ulteriore salto di qualità con atleti di esperienza decisi a rilanciarsi, e le due ruote veloci Bonifazio e Mareczko hanno caratteristiche diverse e quindi occasioni per emergere. Altro atleta di ottimo spessore l’inglese Stewart che arriva dalla pista, mentre tra i corridori più giovani l’ucraino Ponomar, che tutti ricorderanno brillante protagonista da juniores nelle file del team pistoiese Franco Ballerini. La conferma di Valerio Conti è un ulteriore contributo a garantire esperienza dopo la sfortunatissima stagione 2023 del corridore laziale. Insomma aumentano per il futuro le ambizioni della Corratec Selle Italia, un team Professional esemplare, familiare e umano. A giorni anche la decisione in merito a Domenico Pozzovivo, altro corridore esperto che può sicuramente garantire un apporto importante ed elevare la consistenza della squadra nelle gare a tappe, mentre si parla anche di un atleta straniero di nome. Tra gli obbiettivi essere tra le prime 40 squadre nel ranking, per avere gli inviti e salire tra le prime 5 squadre Professional al mondo.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su