Tirreno-Adriatico, lo spagnolo Ayuso beffa Ganna nella cronometro in Versilia

Un secondo il divario tra i due. Bene Milan giunto terzo

di ANTONIO MANNORI -
4 marzo 2024
Da sinistra, Juan Ayuso e Filippo Ganna (foto Umicini)

Da sinistra, Juan Ayuso e Filippo Ganna (foto Umicini)

Lido di Camaiore,4 marzo 2024 – Un secondo galeotto. Lo è stato per Filippo Ganna che ha accusato tale ritardo dal giovane spagnolo e specialista delle prove contro il tempo, Juan Ayuso, e lo è stato per Andre Bessega nella gara dei giovani juniores anticipato dalò genovese di Avegno, Mark Rolando Finn. Questo quanto successo oggi in Versilia, che per il decimo anno consecutivo ha ospitato la partenza della Tirreno-Adriatico numero 59.

Ha deluso il principale favorito della “Corsa dei due Mari” il danese Vingegaard, staccato di 22” dal brillante vincitore che diventa uno degli avversari più pericolosi del campione danese della Visma Jumbo. Juan Ayuso della UAE Emirates ha “gelato” Ganna per un secondo (il Campione Italiano ha forse perso nell’affrontare le 4 curve presenti sul percorso) e gli sportivi che speravano di festeggiare il campione italiano. La Tirreno-Adriatico ha ritrovato qui il suo affezionato pubblico, perché la Versilia ha ormai adottato la corsa della RCS Sport. Prima la cronosquadre, poi una prima frazione anche in linea, questa volta la crono individuale per la prima sfida sul nuovo tracciato dal Lido a Viareggio e ritorno con le due corsie del lungomare occupate da chi andava verso Viareggio e da chi invece tornava verso il Lido.

Per fortuna non è caduta la pioggia come un anno fa, solo un leggero vento, con il sindaco di Camaiore Marcello Pierucci che ha dato il via al primo dei 175 concorrenti, concorrente, Alex Tolio, e che ha premiato alla fine lo splendido vincitore della cronometro inaugurale. Ottima la prestazione di Milan giunto terzo, e buona quella di Tiberi classificatosi settimo. Domani, martedì, sarà Camaiore ad ospitare la partenza della seconda tappa che porterà i corridori a Follonica in 199 km. Il ritrovo in Piazza XXIX Maggio per la firma del foglio di partenza, quindi trasferimento di un chilometro e partenza ufficiale in direzione Monte Magno alle ore 11.

ORDINE DI ARRIVO: 1) Juan Ayuso (UAE Team Emirates) km 10, in 11’24”, alla media dik Km 52,554; 2)Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) a 1″; 3)Jonathan Milan (Lidl-Trek) a 12″; 4)Ethan Vernon (Israel-PremierTech) a 13″; 5)Josef Cerny (Soudal-QuickStep) a 14″; 6)Søren Wærenskjold (Uno-X Mobility) a 15″; 7)Antonio Tiberi (Bahrain Victorious) a 17″; 8)Kevin Vauquelin (Arkéa-B&B Hotels) a 18″; 9) Jonas Vingegaard (Team Visma | Lease a Bike) a 22″; 10)Romain Gregoire (Groupama-FDJ) a 22″.

JUNIORES: Come nel 2023 anche quest’anno anteprima giovanile a cronometro per la categoria juniores con 44 partecipanti e con una sfida emozionante fino all’ultimo metro in quanto il brillante vincitore, il genovese di Avegno, Mark Lorenzo Finn del Team 258 Protege si è affermato per un solo secondo su Andrea Bessega della Borgo Molino Vigna Fiorita, al termine dei 10 km e 100 metri percorsi alla media di km 48,223. Terzo a 12” David Zanutta del Team Tiepolo Udine, quindi a seguire il primo dei toscani il pistoiese Damiano Petri della Pol. Monsummanese a 13", seguito da Mellano, Bortolami, Montagner, Magagnotti, Rosato e Meccia a chiudere la Top ten. Alla cerimonia di premiazione sul palco di arrivo. è intervenuto Luca Mecchi assessore allo sport del Comune di Camaiore.    

Continua a leggere tutte le notizie di sport su