Cosa ha detto Alcaraz su Sinner

"E' il migliore al mondo, sta giocando in modo incredibile". In vista della semifinale di Indian Wells di questa sera, Carlos Alcaraz ha parlato del suo avversario

di KEVIN BERTONI -
16 marzo 2024
Carlos Alcaraz, numero 2 ranking Atp

epa11221471 Carlos Alcaraz of Spain in action against Alexander Zverev of Germany during the quarterfinals of the BNP Paribas Open in Indian Wells, California, USA, 14 March 2024. EPA/JOHN G. MABANGLO

Indian Wells, 16 marzo 2024 - Pretattica? Scaramanzia? Oppure nelle parole al miele che Carlos Alcaraz ha rivolto a Jannik Sinner c'è, davvero, solo verità e accettazione che, in questo momento, il tennista altoatesino sta giocando in maniera superlativa? In vista della semifinale del torneo di Indian Wells, in programma questa sera (sabato 16 marzo, ndr) alle ore 21:30 sul Campo centrale, il numero 2 del Ranking Atp ha parlato così riguardo a Jannik Sinner.

"Contro Sinner sarà una partita molto complicata. Jannik sta giocando a un livello altissimo e contro di lui giocherò una delle partite più difficili della stagione. Al momento, secondo me, è il miglior giocatore del mondo. Il suo inizio di stagione è incredibile. Ho sentito alcune dichiarazioni di Tommy Paul molto divertenti, dice che Sinner sta giocando 'completamente nudo'. Il suo gioco è incredibile, non ha mai perso quest'anno. Mi piace davvero vederlo giocare e quindi sarà una partita durissima, una grande sfida per me. Devo vedere qual è il mio livello contro di lui. Le ultime due partite che ho giocato contro Jannik ho perso e, dunque, dovrò aggiustare qualcosa nel mio gioco. Credo che tutto il mondo voglia vedere questa partita e, personalmente, anche io non vedo l'ora di giocare partite come queste". Non si nasconde il nativo di El Palmar, nel distretto di Murcia, che riconosce il grandissimo momento di forma dell'azzurro. Sinner, dal canto suo, dopo la vittoria contro il ceco Lehecka ha portato a 19 la striscia di successi di fila, ormai lasciandosi ampiamente alle spalle il record di Panatta (16 nel 1976). L'ultima sconfitta di Sinner risale alla finale delle Atp Finals di Torino contro Novak Djokovic, il 19 novembre scorso, da lì in poi solo successi.

La sfida contro lo spagnolo sarà un remake della semifinale del 2023. L'anno scorso, era il 16 marzo, fu Carlos Alcaraz ad aggiudicarsi la vittoria in due set con i parziali di 7-6 e 6-3, dunque una partita sofferta nel prima parte, poi lo spagnolo ha decisamente controllato nella seconda. Il 20enne poi trionfò in finale contro Daniil Medvedev, anche lì per 2-0 (6-3, 6-2), conquistando per la prima volta il trofeo del torneo californiano. Per Jannik Sinner il match è fondamentale sotto tre aspetti: non solo una vittoria permetterebbe di mantenere viva la striscia di successi e, inoltre, accedere alla finale (contro il vincitore tra Paul e Medvedev in programma dopo Sinner-Alcaraz), ma anche di superare nel Ranking Atp proprio lo spagnolo. Infatti, in caso di successo nello scontro diretto l'altoatesino, al momento terzo, guadagnerebbe punti proprio a discapito di Alcaraz e lo sorpasserebbe. Ancora però siamo nel campo dei se, delle ipotesi, e per capire se tutto questo diverrà realtà o meno dobbiamo aspettare il momento della verità: le 21:30 di questa sera.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su