"Itas prova della verità"

Volley, Stankovic comenta la partita vinta in Puglia e lancia la sfida a Trento .

6 dicembre 2023
"Itas prova della verità"
"Itas prova della verità"

Tornato protagonista in Puglia dopo tante partite in panchina per far posto a Brehme e Sanguinetti, Dragan Stankovic torna a giocare e a parlare da leader in una settimana calda, quella della super sfida alla Itas Trento che per ora non ha mai perso e che guarda verso un orizzonte nel quale si giocherà il primo posto in regular season con Perugia, probabilmente fino all’ultima giornata. Modena guarda più in giù, a mettere in cassaforte l’ottavo posto che ormai è certo e a piazzarsi nel miglior modo possibile in graduatoria. L’analisi parte ovviamente dal 3-2 vinto a Taranto, "una gara dura, lunga, difficile" commenta il veterano serbo.

Perché così tanta fatica?

"Anche se Taranto non ha ancora vinto nel campionato ha già dimostrato di essere in grado di mettere in difficoltà chiunque. Dopo il cambio di allenatore hanno cambiato marcia. Ce lo aspettavamo ma siamo riusciti a portare i punti che volevamo a casa".

Come si è sviluppata la partita?

"Dopo il primo set un po’ di nervosismo ha risvegliato sia i giocatori della Gioiella che il pubblico e la partita è girata a loro favore, che sono stati capaci di metterci in difficoltà con la battuta float. Siamo stati bravissimi a recuperare la calma per riordinare idee e partita".

Parliamo di classifica: che ambizioni avete?

"Come sempre in questi ultimi anni meno errori fai meglio è, la classifica è sempre un rebus. Io non guardo molto alla graduatoria".

E a cosa guarda?

"Abbiamo un compito quest’anno, ed è quello di far crescere la squadra, raggiungere quel livello che ci servirà per i momenti importanti del finale di campionato: il livello si è già visto, il problema oggi è che non abbiamo la costanza, giochiamo su troppi alti e bassi".

Non è semplice...

"Dobbiamo essere capaci di rialzarci dopo le brutte prestazioni, nelle prossime partite dobbiamo trovare equilibrio ed esprimerci al meglio".

Sarà ancora meno semplice affrontare una squadra come Trento, che non ha ancora conosciuto sconfitte?

"Trento è ancora imbattuta, è vero, e nel nostro calendario c’è sempre una partita più complicata e una un po’ meno. Con l’Itas è ora di capire a che punto siamo, contro una squadra che ha vinto tutto le partite sarà bello mettersi alla prova, un match complicato anche se lo giocheremo in casa".

La vostra idea su come affrontarla?

"Avere un buon approccio e giocare palla dopo palla".

Alessandro Trebbi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su