La Lube crolla a Monza: è fuori. Un altro anno senza final four

I cucinieri vincono il primo set, ma la sfida è a senso unico: la disfatta arriva per la terza stagione consecutiva

4 gennaio 2024
La Lube crolla a Monza: è fuori. Un altro anno senza final four
La Lube crolla a Monza: è fuori. Un altro anno senza final four

3

CIVITANOVA

1

: Visic ne, Loeppky 1, Comparoni ne, Maar 18, Mujanovic ne, Morazzini (L) ne, Galassi 12, Takahashi 15, Beretta, Kreling, Di Martino 5, Gaggini (L), Szwarc 24. All. Eccheli.

LUBE: De Cecco 1, Zaytsev 7, Chinenyeze (L) 9, Lagumdzija 19, Nikolov 16, Anzani 1, Bisotto ne, Motzo 2, Balaso (L), Diamantini 1, Bottolo, Yant Herrera 11, Thelle, Larizza ne. All. Blengini.

Arbitri: Puecher (Pd) e Piana (Mo).

Parziali: 31-33, 25-20, 25-15, 25-23. Durata set: 40’, 26’, 25’, 33’. Totale: 2h 04’.

Note: Monza: battute sbagliate 18, ace 6, muri 12, attacco 47%, ricezione 46% (24% perfette). Civitanova: battute sbagliate 14, ace 5, muri 6, attacco 41%, ricezione 58% (28% perfette). Spettatori: 2.508.

Inizia con il piede sbagliato il 2024 della Lube Civitanova: la squadra di coach Blengini viene sconfitta per 3-1 alla “Opiquad Arena” dalla Vero Volley Monza, fallendo l’accesso alla Final Four di Coppa Italia per il terzo anno consecutivo. Nel primo set è subito testa a testa tra le formazioni: Takahashi e Lagumdzija si affrontano a viso aperto, con la gara che resta in equilibrio sul 13-12. Blengini manda in campo anche Zaytsev e un Chinenyeze non al meglio, con gli ospiti che impattano a quota 16 per poi passare in vantaggio sul 19-20. La gara si gioca su ogni singolo punto, con la Lube che forza la contesa ai vantaggi: il parziale diviene un’autentica maratona con palle set annullate a vicenda. La Lube vince al secondo tentativo grazie all’errore di Szwarc e al block di Diamantini (31-33).

Nel secondo parziale la Vero Volley dimostra di non aver accusato il colpo, prendendo subito la testa dopo l’iniziale vantaggio Civitanova sul 9-12. I locali, con un parziale di 6-0 condotto da Takahashi, incanalano il set e trovano la parità sul 25-20.

Nel terzo set l’inerzia è completamente ribaltata, con i padroni di casa che giocano sulle ali dell’entusiasmo: la Lube, invece, perde certezze sia in attacco che in difesa e resta ferma al palo. Il distacco aumenta di azione in azione e gli uomini di Blengini perdono rapidamente terreno: Monza piazza la spallata decisiva e vola via, approfittando dei tanti errori ospiti. I locali toccano anche il +11, per chiudere poi in scioltezza sul 25-15.

Si arriva così nel quarto set con Civitanova che prova a reagire, ma è invece costretta ancora a rincorrere: dopo i primi scambi in equilibrio è Monza a prendere la leadership, salendo sul 13-7. La Lube è con le spalle al muro, ma ha comunque la forza di risalire la china e di tornare a contatto fino al 20-19. Negli ultimi scambi la tensione è alle stelle: Civitanova ci prova fino alla fine, ma Monza non sbaglia e strappa il pass per le Final Four di Coppa Italia sul 25-23. Nella fase finale anche Trento e Milano. Oggi tocca a Perugia. La Lube invece torna a casa con una sonora sconfitta e ora dovrà tornare a conquistare punti in campionato, a partire dalla sfida a Civitanova di questo sabato, alle 18, contro Padova.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su