Lube: l’analisi di coach Blengini: "La vittoria è sopra a ogni cosa"

Il tecnico dei biancorossi "Abbiamo vinto a Catania e non mi fossilizzo sui difetti di un successo"

28 gennaio 2024
Lube: l’analisi di coach Blengini: "La vittoria è sopra a ogni cosa"
Lube: l’analisi di coach Blengini: "La vittoria è sopra a ogni cosa"

La Lube ieri è stata spettatrice delle semifinali di Coppa Italia e, anche se in pausa da gare ufficiali, i vice campioni d’Italia si sono allenati regolarmente all’Eurosuole Forum. Dopo l’intervento del preparatore atletico Merazzi che ha parlato di come verrà affrontata la sosta dal punto di vista fisico, ora interviene coach Blengini. L’allenatore biancorosso non si focalizza sugli alti e bassi dei suoi ragazzi, né si sofferma sui problemi cronici in ricezione, elogia invece il blitz di mercoledì a Catania e al tempo stesso evidenzia come non si debba affrontare una partita, anche se contro il fanalino di coda, rischiando poco. Così il tecnico classe 1971, alla Lube dal 2021 dopo la precedente esperienza dal 2015 al 2017: "Dicembre e gennaio sono stati due mesi molto intensi dal punto di vista degli impegni. La squadra ha avuto poco riposo in quanto ad appuntamenti ufficiali, mentre i viaggi e la sequenza di partite in calendario hanno impedito al gruppo la continuità nel lavoro. Cercheremo di sfruttare al meglio questi 10 giorni per aggiungere qualcosa dal punto di vista della preparazione fisica, ma anche sul fronte tecnico per progredire negli aspetti in cui servono passi avanti e ragionando in modo più ampio da qui al resto della stagione. Noi veniamo dalla vittoria a Catania, match in cui abbiamo incamerato due punti. Non mi soffermo mai su quello che succede sugli altri campi, anche se alla fine dei conti le sconfitte delle rivali dirette andrebbero tenute in considerazione. Ciò che conta davvero, al di là dei punti presi, è la vittoria. In una categoria come la SuperLega serve a poco sottolineare gli aspetti positivi quando si perde, così come è ingiusto fossilizzarsi sui difetti dopo le vittorie. Vogliamo sempre migliorare, ma il nostro campionato è molto difficile ed equilibrato. Superare gli avversari è importante, anche quando non si sforna la migliore performance. La sfida con Catania ha evidenziato aspetti da migliorare, per la tendenza di provare a gestire la gara sbagliando poco. Non si può giocare senza rischi! Nessuno ti permette di farlo, nemmeno chi è in fondo alla classifica. Questo non va inteso come una macchia sulla nostra vittoria, ma deve servirci come spunto per evitare che si ripeta. Domenica 4 febbraio arriverà una grande rivale come Modena. Anche se gli emiliani stanno incassando qualche sconfitta di troppo non bisogna pensare che questo possa condizionare la loro prova o il loro approccio a una partita che ha tante sfumature. Non solo tecniche e tattiche. Si tratta di una sfida importante per la classifica e per la nostra crescita".

Andrea Scoppa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su