Lube, un cammino da riprendere. Venerdì a Cisterna per vincere: "Al giro di boa nel miglior posto»

La Lube si prepara per la trasferta a Cisterna di Latina, partita importante per la corsa al quarto posto in SuperLega. Ivan Zaytsev sottolinea l'importanza della partita e l'esigenza di rimboccarsi le maniche per uscire dal brutto periodo.

di ANDREA SCOPPA -
6 dicembre 2023
Venerdì a Cisterna per vincere: "Al giro di boa nel miglior posto"
Venerdì a Cisterna per vincere: "Al giro di boa nel miglior posto"

Dopo il lunedì di riposo, la Lube ieri si è ritrovata in palestra e ha svolto una doppia seduta di allenamento. Va preparata quella che sarà la terz’ultima partita di andata di SuperLega, la trasferta a Cisterna di Latina che si giocherà eccezionalmente di venerdì. I vice campioni d’Italia avevano chiesto l’anticipo al sabato così da poter partire domenica in direzione Belgio, dove martedì sera Civitanova affronterà la terza gara del girone E di Champions League. Evidentemente, un po’ come avviene nel calcio, la richiesta è stata assecondata e anzi, sfruttando la festa dell’Immacolata, la Lega ha disposto Top Volley-Lube alle 18 e alle 20.30 Gioiella Prisma-Gas Sales Bluenergy Piacenza. La caduta interna contro Trento rende ancor più importante questo prossimo impegno dei biancorossi, sia per riacquisire morale, sia per prendere punti che aiuteranno per la corsa al quarto posto. A tal proposito, Milano ha fatto suo il derby con Monza nel posticipo e se la buona notizia è che i brianzoli sono rimasti quarti con appena un punto in più sulla Lube, la brutta notizia è che l’Allianz continua la rimonta e ha appunto agganciato Civitanova a quota 13.

Del momento e della classifica ha parlato Ivan Zaytsev. "Mancano tre giornate al termine del girone di andata e la Lube sgomita nel mucchio tra la quarta e la quinta piazza. Dovremo essere particolarmente concentrati per affrontare le prossime partite perché è importante arrivare al giro di boa nella miglior posizione possibile. La griglia della Coppa Italia sarà legata alla classifica e il trofeo con la coccarda tricolore è un obiettivo importante per la società e la proprietà". Venerdì c’è Cisterna quart’ultima con 7 punti ma che ha sempre vinto almeno un set contro le big. "Ovviamente vogliamo riscattarci dopo la brutta sconfitta incassata con Trento. Si avvicina un ostacolo tosto. Lo scorso anno la trasferta in terra pontina è andata male e questo ci ricorda che non dobbiamo mai prendere sottogamba le sfide e tantomeno lasciarci condizionare della classifica". Se bisogna sempre imparare da chi vince, la lezione di domenica fornita da Trento è che bisogna migliorare in ricezione? E ancora, è più preoccupato o arrabbiato per il suo periodo sottotono? "Beh sicuramente domenica non è stata la nostra miglior partita, ci ha fatto capire che dobbiamo rimboccarci le maniche se vogliamo arrivare ai loro livelli. L’Itas è in un grandissimo momento, giocano con serenità e si vede in campo. Noi? Stiamo attraversando un brutto periodo, ma tutti me compreso stiamo cercando di trovare le giuste soluzioni per uscirne e in fretta".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su