Nuove speranze in Europa e in Italia. Yant: "Alla Lube è spuntato il sole"

Il giocatore sulla semifinale di Champions di domani alle 20.30: "Dovremo ricevere e attaccare bene"

20 marzo 2024
Nuove speranze in Europa e in Italia. Yant: "Alla Lube è spuntato il sole"

Domenica Yant è stato premiato come Mvp contro Monza (foto Tarantini)

Dopo il lunedì di riposo, utile per smaltire le fatiche della battaglia con Monza in gara3 dei quarti playoff, la Lube ieri è tornata in palestra per preparare un’altra partita di capitale importanza. Siamo già alla vigilia del ritorno della semifinale di Champions e nuovamente Civitanova è chiamata alla rimonta o sarà eliminazione. Il remake dell’ultimo duello Scudetto vale la qualificazione da sogno per giocare la finale, la partita che può farti diventare il padrone d’Europa. Domani alle 20.30 all’Eurosuole Forum i biancorossi devono vincere da 3 punti (3-0 o 3-1), unico modo per poter disputare il Golden set e giocarsi tutto ai 15. Yant, gara3 è stata la sua miglior prova stagionale?

"Senz’altro la partita più bella che ho fatto. È stato importante – risponde l’Mvp di domenica – averlo fatto in una gara3 dove eravamo spalle al muro. E tutta la squadra non ha mollato un pallone".

Domani in Champions sarà sicuramente titolare, lo è sempre stato in Europa. Con Trento già in passato è spesso stato decisivo, ricordiamo gara4 della scorsa finale Scudetto (24 punti con 7 ace).

"Sì vero ho avuto partite notevoli contro Trento, quest’anno poi ho ancora più gusto perché hanno vinto la regular season e sono campioni d’Italia. Spero che il tifo sia come domenica e che il palas sia finalmente pieno".

Aggiungiamo che per lei potrebbe essere l’ultima gara "vera" in casa (non considerando l’eventuale basso stimolo dei playoff 5° posto).

"Sì, motivo in più per fare il massimo e lasciare il più bel ricordo possibile ai tifosi".

Perché ha deciso di lasciare e soprattutto firmare per lo Zenit San Pietroburgo? Una questione di soldi o era deluso perché in SuperLega ha fatto panchina?

"Un po’ tutte e due le cose, lo ammetto. Ho pensato principalmente a dare tranquillità alla mia famiglia piuttosto che al mio futuro nella pallavolo".

Ah quindi potrebbe rientrare in Italia tra 2-3 anni e magari alla Lube?

"Sì, mi farebbe piacere e la Lube sarebbe la mia preferenza".

Più facile ribaltare il risultato con Trento e centrare la finale o ribaltare la serie con Monza?

"Purtroppo nessuna delle due è facile. A Monza puoi vincere 2-3, con Trento hai solo la vittoria da 3 punti. Però con l’Itas giocheremo in casa, 45% con l’Itas e 55% con la Mint".

Il successo sulla Mint può aver cancellato insicurezze e blackout?

"È uscito il sole come ci ha detto Blengini. Tutto sembrava impossibile, invece ci stiamo creando la speranza sia in Italia che in Europa".

Trento vi ha punito con Michieletto e Rychlicki, superiore a muro, servizio e ricezione. Dove può nascere la riscossa domani?

"Dovremo attaccare bene ma tutto deve partire dalla ricezione".

Andrea Scoppa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su