Serie A3 maschile, il capitano: "Meno incertezze». Smartsystem da corsa. Ma Raffa la richiama

La Smartsystem di Pesaro vince contro il Sorrento in quattro set, dimostrando di essere una squadra forte e invincibile in casa. Nonostante alcune incertezze, la Virtus continua a giocare bene e a divertire. Il bulgaro Dimitrov è il top scorer della partita con 23 punti. L'ex Stefano Gozzo ammette che la sua squadra ha avuto difficoltà nella ricezione e nel cambio palla. La Smartsystem tornerà in campo contro il Casarano il 4 febbraio.

30 gennaio 2024
Smartsystem da corsa. Ma Raffa la richiama
Smartsystem da corsa. Ma Raffa la richiama

Il fortino Palas Allende regge e anche bene. Ancora una volta la Smartsytem si dimostra autoritaria ed invincibile in casa superando in quattro set un ostico Sorrento e proseguendo il suo bel cammino nelle parti alte della classifica del campionato di serie A3. Qualche incertezza fino al 7-11 della squadra campana nel terzo set (1-1 come parziali), poi la crescita di gioco fino al dominio assoluto nella quarta frazione. Questa Virtus vince e diverte. "Intanto continuiamo a far bene in casa nostra – afferma capitan Raffa – e questo non è poca cosa. Dopo le fatiche del secondo set siamo stati bravi nel terzo ad uscire da una situazione complicata. Quando poi cominciamo a giocare ben poche squadre ci tengono testa". Momenti di pausa sui quali comunque è necessario intervenire se si punta in alto come è intenzionato il club del presidente Emidio Cennerilli: "Ci incastriamo – continua il libero virtussino – merito sì degli avversari, ma anche demerito nostro per le insicurezze che mostriamo".

Top scorer del match il bulgaro Dimitrov con 23 punti che, di partita in partita, sta crescendo. E fortuna dopo un mercato burrascoso per i fanesi. "Sapevamo che Sorrento era una squadra forte – sottolinea il martello bulgaro – abbiamo spinto forte perché volevamo assolutamente questi tre punti davanti al nostro pubblico. Dobbiamo migliorare su varie situazioni, tipo la ricezione sulla battuta flot degli avversari e i contrattacchi".

In campo l’ex Stefano Gozzo che che dice: "Siamo andati in sofferenza in ricezione e cambiopalla, poi sul 23-23 del terzo set non siamo riusciti a tenere. Ho visto bene i miei ex compagni, sempre ben sostenuti da una società organizzata". La Smartsystem tornerà in campo domenica 4 febbraio quando andrà a fare visita al Casarano. Una vecchia conoscenza per Fano.

b.t.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su