Volley serie B. Il Mosaico stende Sassuolo. Prosegue la corsa salvezza

Il Mosaico Ravenna vince 3-0 contro il Sassuolo, conquistando punti cruciali per la salvezza. Bacchi e Bacchilega si distinguono, mentre Testi porta un cambio decisivo.

24 marzo 2024
Il Mosaico stende Sassuolo. Prosegue la corsa salvezza

La vittoria di ieri è una boccata d’ossigeno per il Mosaico (Zani)

Con un perentorio 3-0 in poco più di un’ora e un quarto il Mosaico Ravenna coglie i tre, fondamentali, punti in palio nella sfida diretta con il Sassuolo ed è ancora in corsa per una salvezza che rimane, tuttavia, un traguardo difficile da raggiungere. I punti di distanza in classifica scendono da nove a sei con sole cinque gare a disposizione (sia Sassuolo che Mosaico devono osservare il turno di riposo). Tisci ripropone Vingaretti in regia e Bacchilega opposta, confermando Gennari-Bendoni al centro e Bacchi-Ollino di banda con Vianello libero. Ottimo il primo set con il 69% di ricezione positiva (record stagionale) che consente alla regista Vingaretti di chiamare tutte le attaccanti all’opera, comprese le centrali (100% su sei palloni attaccati per Bendoni e Gennari). Problemi nel secondo, con la ricezione che scende di tono e Bacchi che trova qualche difficoltà su palla alta. Un vantaggio ravennate di 10-5 svanisce in fretta. Sorpasso sul 12-13, ma gli errori delle emiliane, le giocate di Ollino e Bacchilega e un muro finale di Gennari portano al 2-0.

Nel terzo set un momento di difficoltà (6-10) viene rovesciato da un grande giro in battuta della nuova entrata Testi (unico cambio ravennate dell’intero match) che porta ad un rapido sorpasso (12-11) e ad un finale in crescendo con Bacchi e Bacchilega (mvp) dominanti su palla alta. Mosaico Ravenna – Bsc Sassuolo 3-0 (25-18, 25-22, 25-21) Mosaico: Bacchi 17, Bacchilega 14, Ollino 11, Gennari 5, Bendoni 7, Vingaretti 2, Vianello (L); Testi 2. NE: Caruso, Tosi, Engaldini, Benzoni, Sbano. All. Tisci Sassuolo: Anello 9, Moschettini 1, Fornari 3, Bisio 13, Bedetti 5, Bazzani 3, Urbinati (L); Borlengo 6, Reggiani, Magnani 2. All. Minghelli.

Marco Ortolani

Continua a leggere tutte le notizie di sport su