Nba, Embiid come Kareem Abdul-Jabbar e Chamberlain. Gilgeous-Alexander stende Boston

Il centro di Philadelphia nella storia con la 14esima partita consecutiva da oltre 30 punti e 10 rimbalzi. I Thunder mandano al tappeto i Celtics

di FRANCESCO BOCCHINI -
3 gennaio 2024
Embiid in azione
Embiid in azione

Milano, 3 gennaio 2023 – La squadra con il miglior record Nba, ossia Boston, va al tappeto contro la seconda forza ad Ovest, Oklahoma City, che dimostra ancora una volta di essere una solida realtà in questa stagione e di poter assolutamente dire la sua nella corsa al titolo. I Thunder si impongono in casa per 127-123, trascinati dal solito Gilgeous-Alexander, che segna 36 punti e distribuisce 7 assist. Il canadese è ottimamente supportato dai compagni, a cominciare da Giddey, che sigla 23 punti. Ai Celtics invece non basta la tripla doppia da 30 punti, 13 rimbalzi e 10 assist di Tatum, e i 34 punti di Porzingis

Storico Embiid 

Tripla doppia pure per Embiid. Al rientro dopo l'infortunio alla caviglia, il centro di Philadelphia chiude con 31 punti, 15 rimbalzi e 10 assist. Numeri che gli permettono di entrare ancor di più nella storia della Nba. Già, perché l'Mvp della scorsa stagione diventa il primo dai tempi di Kareem Abdul-Jabbar e Wilt Chamberlain a far registrare oltre 30 punti e 10 rimbalzi per 14 partite consecutive. L'apporto del classe '94 consente ai 76ers di avere la meglio per 110-97 sui Chicago Bulls, che hanno un Drummond in doppia doppia con 11 punti e 17 rimbalzi, mentre DeRozan è autore di 16 punti. 

Curry trascina Golden State 

Se Embiid è il trascinatore di Phila, Curry lo è di Golden State, che dopo tre sconfitte consecutive tornano a sorridere, mandando al tappeto gli Orlando Magic con il punteggio di 121-115. Il numero 30 degli Warriors realizza 36 punti e serve 6 assist ai compagni. L'allungo decisivo dei Dubs nell'ultima frazione porta proprio la sua firma, ma da segnalare anche il contributo nella ripresa di Thompson (15 punti). Dall'altra parte Banchero si rende protagonista di una doppia doppia da 27 punti e 12 rimbalzi, ma perde anche tre palloni nel quarto periodo che spianano la strada a Curry e compagni. 

Gli altri risultati

La sorpresa della notte Nba è il successo per 111-104 sul parquet di Sacramento da parte di Charlotte, che veniva da 11 ko consecutivi. A guidare gli Hornets al colpaccio è un Rozier da 34 punti (di cui 14 nel quarto conclusivo) e 6 assist, ma da segnalare ci sono anche i 27 punti di Bridges. Per le speranze dei Kings invece non sono sufficienti la prestazione da 30 punti e 6 assist di Fox e la doppia doppia da 23 punti e 19 rimbalzi di Sabonis. A completare il quadro dei risultati ci sono l'affermazione per 106-98 dei Memphis Grizzlies ai danni dei San Antonio Spurs (con Morant che schiaccia in testa a Wembanyama) e la vittoria per 112-85 dei New Orleans Pelicans sui Brooklyn Nets

Leggi anche: La prestazione da 24 punti di Fontecchio

Continua a leggere tutte le notizie di sport su