Emergenza biancoblù. L’Aquila nelle mani di Freeman e Ogden

Basket serie A2 Ore 19 a Latina: Caja non avrà Fantinelli e Aradori. La coppia di statunitensi dovrà darà l’esempio a tutto il gruppo.

di FILIPPO MAZZONI -
23 marzo 2024
L’Aquila nelle mani di Freeman e Ogden

Deshawn Freeman al PalaTiziano (Lnp foto/Ciamillo-Castoria)

Seconda trasferta consecutiva nel Lazio per la Fortitudo. Se nel corso del fine settimana L’Aquila era scesa in campo a Roma per la Final Four di Coppa Italia, quest’oggi i biancoblù sono attesi dalla insidiosa trasferta di Latina. Alle 19 al Palasport di Cisterna, diretta streaming su Lnp Pass e radio su Nettuno Bologna Uno, la Fortitudo se la vedrà con i padroni di casa nella sesta giornata della fase ad orologio.

Priva di capitan Matteo Fantinelli e della prima punta Pietro Aradori, la Effe affronta una squadra alla disperata ricerca di punti che vede sempre più vicino il baratro della retrocessione. Appena 5 vittorie a fronte di 27 partite giocate, ultimo posto con due punti di ritardo da Agrigento, avversaria in trasferta tra due settimane della Effe, e Casale Monferrato che per altro ricorda una giornata molto negativa ai bolognesi, Latina si gioca una delle ultime chance a propria disposizione.

I punti in palio valgono tanto per i laziali, ma lo stesso dicasi per la Fortitudo che perso il secondo posto, anche se con la sfida con Treviglio da recuperare, per il sorpasso di Udine, deve cercare da una parte di rimanere in scia dei friulani e dall’altro di tenere a distanza Verona nella corsa al terzo posto.

Serve una vittoria per il morale, ma in questo caso ancor di più per la classifica. Il morale in effetti, nonostante la sconfitta in finale di Coppa Italia con Forlì, è alto, anche se i casa biancoblù si deve fare i conti con le assenze importanti delle colonne Fantinelli e Aradori e con la non perfetta condizione di un Freeman che accusa ancora il colpo da ko subito da Cinciarini all’occhio sinistro.

Servirà una prova monstre della coppia americana, la conferma di Panni, la crescita anche in fase realizzativa di Bolpin, ma sarà soprattutto fondamentale l’apporto della bistrattata panchina. Giordano, Conti, Taflaj, ma anche Sergio e Morgillo dovranno dare un contributo maggiore nei minuti che avranno a disposizione.

"Siamo in emergenza, abbiamo due assenze importanti, ma non dovremo far calare l’attenzione perché Latina lotta per la salvezza e come tutte le squadre in queste condizioni hanno bisogno di punti e faranno di tutti per conquistarli – sottolinea Riccardo Bolpin –. Non guardiamo alle partite precedenti, ma a questa, tutte le avversarie giocano con motivazioni in più, a maggior ragione se devono salvarsi. Dovremo farci trovare pronti".

A guidare Latina invece c’è Sacco, tecnico che ad un certo punto della passata stagione sembrava potesse sedere proprio sulla panchina della Effe. Nei laziali, in cui milita l’ex Jacopo Borra, mancherà Cicchetti, mentre i pericoli maggiori potrebbero arrivare dalla coppia straniera composta dall’esterno americano Mayfield e dal lungo bulgaro Alipiev.

Direzione di gara affidata a De Biase, Maschietto e Marzo.

Le altre gare: Torino-Trieste, Luiss Roma-Cividale, Monferrato-Forlì, Treviglio-Nardò, Urania Milano-Cento, Agrigento-Chiusi, Vigevano-Orzinuovi, Rieti-Piacenza, Trapani-Udine, Cremona-Rimini, Cantù-Verona.

La classifica: Forlì 44; Udine 40; Fortitudo 38; Verona 34; Trieste 32; Rimini 26; Cento, Piacenza e Cividale 24; Nardò 22; Orzinuovi 16; Chiusi 14.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su