Esame Fortitudo. Big match con Trieste per rimanere al top

Serie A2 Ore 20,30, al PalaDozza arriva la corazzata giuliana . Tanti gli ex, da Ruzzier a Campogrande al più recente Candussi.

di FILIPPO MAZZONI -
23 dicembre 2023
Big match con Trieste per rimanere al top
Big match con Trieste per rimanere al top

Ultima sfida casalinga dell’anno per la Fortitudo che, alle 20,30, scende in campo al PalaDozza per affrontare, nel big-match di giornata Trieste.

Prima contro terza, il programma della quinta di ritorno è un importante crocevia della stagione della Effe che deve cercare, con le unghie e con i denti, a mantenere la testa della classifica.

A spingere una squadra apparsa un po’ stanca domenica scorsa con Nardò, ma ugualmente vincente, ci sarà un popolo che ancora una volta sarà riempirà un PalaDozza di nuovo tutto esaurito. A livello di squadra la formazione di Attilio Caja, assente per un paio di allenamenti per partecipare al funerale di Gaetano Laguardia, dovrà confermare voglia di lottare e di non mollare, facendo fondo a tutte le proprie energia, sperando di avere buone risposte anche dalla panchina dove si rivede Panni e dove ci si attende un’ulteriore crescita di tutti gli elementi.

All’andata la Fortitudo s’impose 65-84 con una vittoria schiacciante, oggi invece ci si attende una sfida diversa, con i giuliani vogliosi di riscattarsi e raggiungere in classifica la Effe, e invece Matteo Fantinelli e compagni che invece vogliono tenere a distanza Trieste e continuare a mantenere il passo spedito tenuto finora.

I giuliani arrivano a giocare sotto le volte del Madison, sono in serie positiva, con otto vittorie consecutive al proprio attivo.

Un avversario difficile che arriva alla sfida con la Fortitudo nel miglior momento della stagione. Trieste è squadra che ha giocatori di assoluto valore sia nel reparto degli esterni che dei lunghi, tra cui gli ex Ruzzier, Campogrande e Candussi.

"Vogliamo essere la miglior squadra possibile e non possiamo cambiare il passato, ma ogni partita, vinta o persa, è un’opportunità di apprendimento – sottolinea alla vigilia il coach giuliano Jamion Christian –. Giocheremo in trasferta, contro una squadra forte con cui abbiamo perso nel precedente faccia a faccia, ma siamo determinati a dimostrare il nostro valore".

Una Trieste motivatissima anche dall’eccellente momento attraversato.

"La forza del nostro team risiede nell’unità e nella fiducia reciproca, soprattutto nei momenti difficili. Abbiamo dimostrato di giocare bene in trasferta durante tutta la stagione e ci affidiamo a noi stessi per farlo di nuovo. I nostri tifosi sono una parte fondamentale della nostra esperienza di gioco, con una passione ed una dedizione che superano qualsiasi avversario. Vogliamo fare loro un regalo per questo Natale, ottenendo una vittoria in trasferta".

Diretta streaming di Fortitudo-Trieste su Lnp Pass, radio su Nettuno Bologna Uno e differita in settimana su Trc Bologna.

Direzione di gara affidata al trio composto da Miniati, Chersicla e Cassinadri.

Infine l’ex Carlos Delfino si è accasato a Cento. Il termine accasato non è casuale, perché l’argentino, 41 anni, da tempo vive proprio nella zona di Cento.

Le altre gare: Verona-Orzinuovi 86-80, Piacenza-Nardò, Cividale-Udine, Rimini-Forlì, Cento-Chiusi.

La classifica: Fortitudo e Forlì 24; Trieste, Verona e Udine 22; Piacenza 16; Nardò 14; Cento 10; Cividale e Rimini 8; Orzinuovi 6; Chiusi 4.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su