Ruben Douglas è morto a 44 anni: la Fortitudo piange l’eroe del secondo scudetto

Un male improvviso lo ha portato via. Nel 2005 con la sua tripla, nel finale di gara-4 al Forum di Assago, regalò il titolo Tricolore alla Effe

di FILIPPO MAZZONI
26 aprile 2024
Ruben Douglas ai tempi della Fortitudo

Ruben Douglas ai tempi della Fortitudo

Bologna, 26 aprile 2024 - Sbigottiti e increduli. La Fortitudo piange la scomparsa di Ruben Douglas, giocatore icona del secondo scudetto Fortitudo. Il 16 giugno 2005, fu lui, nel finale di gara-4 al Forum di Assago, a mettere a segno la tripla che regalo vittoria e titolo tricolore alla Effe guidata da Jasmin Repesa. La conferma della morte di Ruben Douglas è arrivata oggi dal fratello Ramon. Ruben 44 anni è stato colpito da un improvviso problema di salute che gli è stato fatale, qualche giorno fa, in Costa Rica.

Douglas è stato il protagonista di uno dei momenti più iconici della storia della Effe, con quell’indimenticabile tiro da tre punti convalidato dall’instant replay e che consegnò alla Fortitudo (nel giugno del 2005) il suo secondo scudetto e che fece di lui un vero idolo biancoblù, nonostante abbia indossato la canotta bolognese per un solo anno.

L'amore tra Douglas e la Fortitudo è continuato anche in questi anni, basti ricordare il bagno di folla che lo accolse nel 2019 al suo ritorno in città per celebrare il 14° anniversario di quello storico canestro che aveva regalato alla Fortitudo lo scudetto.

A dare notizia della scomparsa di Douglas, con un toccante comunicato è stata la stessa società che ha ricordato come Ruben rimarrà "Per sempre nei nostri cuori. Per sempre nella nostra storia".