Nba, Milwaukee stende Oklahoma City. A Ovest c'è il sorpasso in vetta di Denver

Animi diversi per le due squadre di Los Angeles: i Lakers battono Indiana, mentre i Clippers si arrendono contro Phila

di FRANCESCO BOCCHINI -
25 marzo 2024
Giannis Antetokounmpo in azione

epa11208414 Milwaukee Bucks guard Giannis Antetokounmpo (C) in action during the fourth quarter of the NBA basketball game between the Milwaukee Bucks and the Los Angeles Lakers in Los Angeles, California, USA, 08 March 2024. EPA/ERICK MADRID SHUTTERSTOCK OUT

Milano, 25 marzo 2024 - Il big match della notte Nba se lo aggiudica Milwaukee, che in casa batte 118-93 Oklahoma City. Quarta affermazione nelle ultime cinque uscite per la formazione allenata da coach Doc Rivers, sempre più seconda nella Eastern Conference alle spalle dei Boston Celtics. Come secondi sono i Thunder a Ovest dopo il ko rimediato contro i Bucks, che consente ai Denver Nuggets di operare il sorpasso in vetta. Il protagonista è Giannis Antetokounmpo, che firma una doppia doppia da 30 punti e 19 rimbalzi, mentre chiude addirittura in tripla doppia Middleton con 11 punti, 10 rimbalzi e altrettanti assist. Gallinari gioca quattro minuti nei quali realizza 3 punti. Dall'altra parte prestazione deludente per Gilgeous-Alexander, che mette a referto appena 12 punti. Il miglior marcatore degli ospiti è Giddey con 19 punti. 

Le due facce di Los Angeles 

Restando nella Western Conference, prestazione offensivamente strabiliante per i Lakers in un match ad altissimo punteggio con Indiana. I gialloviola si impongono 150-145 e consolidano il nono posto in graduatoria (che vale la qualificazione al play-in). A trascinarli sono Davis e LeBron James, entrambi in doppia doppia: il primo con 36 punti e 16 rimbalzi, il secondo con 26 punti e 10 assist. Stessa produzione offensiva del numero 23 per Dinwiddie. Ai Pacers non basta la doppia doppia da 36 punti e 12 rimbalzi di Siakam. Se i Lakers sorridono, piange invece l'altra sponda di Los Angeles, con i Clippers che vanno al tappeto per 121-107 contro i Philadelphia 76ers, guidati alla vittoria dai 24 punti a testa di Maxey e Harris, e dai 23 di Payne. Leonard è il migliore dei suoi con 20 punti, che tuttavia non sono sufficienti per avere la meglio degli avversari. 

Gli altri risultati

Sconfitta dolorosa per Golden State, che vede avvicinarsi gli Houston Rockets nella corsa alla decima posizione della Western Conference, l'ultima buona per centrare il play-in. Nonostante i 31 punti di Curry, i Dubs si devono arrendere per 114-110 sul parquet dei Minnesota Timberwolves. Per i padroni di casa, fondamentale l'apporto di Edwards (23 punti), Reid (20 punti e 12 rimbalzi) e Gobert (17 punti e 12 rimbalzi). Nettissimo successo di Miami contro Cleveland, ko per 121-84. Per gli Heat c'è da registrare la doppia doppia da 15 punti e 16rimbalzi di Adebayo, mentre dall'altra parte non sia salva niente, con i Cavs a sprofondare anche a -45 nel corso del match. A completare il quadro dei risultati ecco l'affermazione per 114-101 dei Chicago Bulls contro i Detroit Pistons, decimati dagli infortuni (fuori fra gli altri pure Fontecchio). 

Leggi anche: Basket, Serie A: Milano piega Napoli e riacciuffa Venezia. Brindisi aggancia Pesaro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su