Nba, Sabonis da record per Sacramento. Indiana stende Oklahoma City

Super rimonta di Minnesota ai danni dei Clippers. Boston non si ferma

di FRANCESCO BOCCHINI -
13 marzo 2024
Una schiacciata di Sabonis

epa11104928 Sacramento Kings forward Domantas Sabonis (L) dunks the ball for two points as Golden State Warriors forward Jonathan Kuminga (C) and Golden State Warriors forward Andrew Wiggins (2-R) defend during the second half of the NBA game between the Golden State Warriors and the Sacramento Kings in San Francisco, California, USA, 25 January 2024. EPA/JOHN G. MABANGLO SHUTTERSTOCK OUT

Milano, 13 marzo 2024 – Un Sabonis da record trascina Sacramento al netto successo su Milwaukee per 129-94. Con una prova da 22 punti e 11 rimbalzi, il lituano diventa l'unico giocatore della sua franchigia assieme a Jerry Lucas a collezionare 47 doppie doppie consecutive: una quota che fu raggiunta per la prima volta nel 1968. Fox e Monk aggiungono rispettivamente 29 e 25 punti, mentre dall'altra parte non è sufficiente per le speranze dei Bucks la prestazione in doppia doppia di Giannis Antetokounmpo, che chiude con 30 punti e 13 rimbalzi. Delude invece Lillard, a segno con appena 10 punti. Sono 7 i punti siglati da Gallinari in altrettanti minuti passati sul parquet. 

Rimontona Minnesota

Clamorosa rimonta di Minnesota in quel di Los Angeles. Sullo stesso parquet dove appena due giorni prima avevano alzato bandiera bianca contro i Lakers, i Timberwolves recuperano 22 punti di svantaggio (57-35 nel secondo periodo) e mandano al tappeto i Clippers con il risultato di 118-100, staccandoli anche nella classifica della Western Conference. La truppa di coach Lue perde Leonard dopo il primo quarto, George realizza 22 punti, ma la sua produzione non basta a tenere testa agli avversari, che hanno in Edwards il loro leader (37 punti per lui). Nelle file ospiti, importanti anche i contributi di Alexander-Walker e Conley, a bersaglio rispettivamente con 28 e 23 punti. 

Sorridono Boston, Indiana e New York

Nonostante le assenze di Brown, Porzingis e Horford, i Boston Celtics espugnano il parquet di Utah per 123-107, guidata al successo da un Tatum da 38 punti. Da sottolineare il supporto del tandem composto da White e Holiday, che combinano per 40 punti. Inutili per i Jazz i 26 punti di George. Colpo di Indiana sul campo di Oklahoma City, con i Pacers a imporsi per 121-111 grazie soprattutto ai 24 punti di Turner e alle doppie doppie di Haliburton (18 punti e 12 assist) e di Siakam (18 punti e 11 rimbalzi). Per i Thunder ci sono 30 punti firmati dal solito Gilgeous-Alexander. Rivincita per New York contro Philadelphia: dopo aver perso l'ultimo match per 79-73 al Madison Square Garden, i Knicks concedono ai Sixers nuovamente lo stesso bottino, ma stavolta segnano 106 punti. Hart conclude la partita in tripla doppia (20 punti, 19 rimbalzi e 10 assist), Brunson sigla 20 punti e per la franchigia della Grande Mela è tutto facile. 

Gli altri risultati

A completare il quadro dei risultati della notte ecco l'affermazione per 103-101 degli Houston Rockets nel derby texano disputato a San Antonio e quella per 109-97 dei Memphis Grizzlies ai danni degli Washington Wizards.

Leggi anche: Virtus, la rotta da seguire in Eurolega. Tre vittorie per centrare i playoff

Continua a leggere tutte le notizie di sport su