Eurolega, Virtus in campo ad Atene per la definitiva consacrazione

I bianconeri sfidano venerdì alle 20.15 il Panathinaikos. Assenti Polonara e Mickey

di FILIPPO MAZZONI -
16 novembre 2023
Il coach della Virtus Luca Banchi

Il coach della Virtus Luca Banchi

Bologna, 16 novembre 2023 – Seconda sfida settimanale di Eurolega per la Virtus. Reduce dalla splendida vittoria di martedì nel derby con Milano, la formazione di Luca Banchi scenderà in campo, domani sera (venerdì) ad Atene per affrontare l’ambizioso Panathinaikos di Ergin Ataman.

Nell’affascinante cornice di Oaka, palla a due alle 20.15 Marco Belinelli e compagni cercano la definitiva consacrazione nonostante l’emergenza infortuni che li ha colpiti. Continuano infatti a mancare Achille Polonara e Jordan Mickey privando coach Banchi alternative valide sottocanestro. La doppia assenza dei lunghi bianconeri costringe Toko Shengelia a una doppia fatica e Bryant Dunston agli straordinari anche perché Devontae Cacok continua a faticare e non si sta dimostrando all’altezza della situazione sia in campionato che ovviamente ancor di più in Eurolega.

Straordinari a parte per Shengelia e Neuston, probabile così che il tecnico grossetano riproponga situazioni tattiche con quintetti “leggeri” schierando Abi Abass, splendida la sua prova con Milano, da secondo lungo, mettendo pressione a tutto campo sulla palla e alzando il livello difensivo con una difesa asfissiante e facendo ricorso ai raddoppi e alla tattica. Certo giocare davanti a 10mila di Oaka non è come giocare alla Segafredo Arena davanti ai propri tifosi, ma i bianconeri così come con l’Armani dovranno cercare di far diventare un vantaggio quello che a tutti gli effetti è uno svantaggio nella differente fisicità tra biancoverdi e bolognesi.

“Il Panathinaikos è certamente una delle squadre regina del mercato estivo che, con l’arrivo di coach Ataman, ha portato ad Atene giocatori di altissimo profilo ed esperienza internazionale, come Sloukas, Lessort, Hernangòmez, Vildoza e Grant – conferma coach Luca Banchi - Continuiamo a gestire l’emergenza chiedendo alla squadra di limitare l’impatto che, una compagine così fisica come il Panathinaikos potrà avere nel pitturato, rispondendo all’eccellente momento di forma che stanno vivendo, reduce da due vittorie consecutive, e trascinata dal talento e dalla personalità di Sloukas, Vildoza, Grant, Grigonis ed il nuovo arrivato Nunn. Un occhio di riguardo all’eccellente rendimento di Mitoglou che sta inanellando prestazioni di altissimo profilo che lo rendono una delle principali minacce per la nostra squadra, insieme all’impatto fisico dei centri e alla creatività e alla pericolosità realizzativa delle loro guardie. Dopo Milano chiederemo ai nostri uomini di produrre un’altra gara di elevati contenuti tecnici ed agonistici, consapevoli che la nostra organizzazione su entrambe le metà campo possa permetterci di espugnare un parquet tradizionalmente ostico come Oaka”. Nella conferenza prepartita a parlare per la squadra questa volta è il turno di Ognjen Dobric “Abbiamo di fronte una delle sfide forse più dure, contro una squadra tosta che ha costruito un roster di alto livello. Giocheremo inoltre in un’atmosfera molto calda come tutti sappiamo essere Oaka. Da parte nostra dobbiamo continuare a migliorare e costruire la nostra identità, soprattutto in una partita come quella di domani”.

Arbitri – Direzione di gara affidata a Boltauzer, Difallah e Cortes.

Radio & Tv – Diretta su Sky Sport, Dazn, Euroleague.tv e radio su Nettuno Bologna Uno.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su