La parola al vice: "Pensiamo alla prossima». Il club proverà a recuperare Hackett e Cordinier. Lassi Tuovi: "Un buon primo tempo. Ma dopo è stato tutto più difficile»

Il coach della Virtus Luca Banchi espulso durante la partita contro lo Zalgiris. Il vice Tuovi analizza la sconfitta e si prepara per la prossima sfida a Belgrado. La squadra cerca di recuperare energie e giocatori per puntare ai playoff.

20 marzo 2024
Lassi Tuovi: "Un buon primo tempo. Ma dopo è stato tutto più difficile"

Ognjen Dobric, un buon inizio (Ciamillo)

KAUNAS (Lituania)

Essendo stato espulso a 5’48“ dalla fine a causa dei due falli tecnici che gli sono stati comminati in appena 20“, il coach della Virtus Luca Banchi lascia al vice Lassi Tuovi la prevista analisi della partita.

"Congratulazioni allo Zalgiris – spiega – soprattutto per come ha giocato il secondo tempo, dove ha meritato la vittoria. Noi eravamo preparati, abbiamo disputato un buon primo tempo, ma non siamo stati altrettanto bravi nella ripresa e tutto si è fatto molto più difficile per noi con tante palle perse". E’ indubbio che la partita è stata condizionata anche dal metro arbitrare che ha portato alla rapida espulsione di Banchi e all’uscita per falli Shengelia. "Questo è il basket – conclude Tuovi – sono cose che succedono e noi comunque dobbiamo dividere le responsabilità di questo risultato. Adesso dobbiamo pensare alla gara di venerdì a Belgrado e concentrare l’attenzione su quello che ci compete per arrivare a mettere in campo la miglior Virtus contro la Stella Rossa". La squadra è rientrata in nottata e partirà per Belgrado. Ora il primo obiettivo è recuperare le energie e cercare di portare a casa una vittoria che rimetterebbe in corsa i bianconeri verso i playoff diretti senza passare per la roulette russa dei play-in.

Lo staff medico sta facendo gli straordinari nella speranza di poter recuperare sia Daniel Hackett che Isaia Cordinier per dare a Banchi la migliore formazione possibile, anche se in questo momento sono i lunghi, escluso Shengelia, a risultare inaffidabili visto il rendimento ondivago.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su