La Virtus si sveglia nel terzo quarto e fa sua gara 1 playoff con Tortona

Alla Segafredo Arena la formazione di Luca Banchi supera i piemontesi 92-80. Lunedì sempre in Fiera alle 20 è in programma gara 2

di FILIPPO MAZZONI -
11 maggio 2024
Cordinier in gara 1 contro Tortona

Cordinier in gara 1 contro Tortona

Bologna, 11 maggio 2024 – La Virtus batte Tortona 92-80 e fa sua gara 1 dei quarti di finale dei playoff scudetto. Alla Segafredo Arena la formazione di Luca Banchi parte bene, si fa rimontare nel secondo quarto, andando all’intervallo in svantaggio 44-48, ma poi piazza un micidiale parziale nella terza frazione di gioco (24-8) che dà l’inerzia definitiva al match. Avanti 1-0 nella serie, lunedì, di nuovo in Fiera alle 20, i bianconeri ospiteranno anche gara 2.

Manca a sorpresa il febbricitante Shengelia, Banchi si affida così ad Hackett, Cordinier, Belinelli e Dunston affiancandogli Mickey nello starting-five.

L’attacco bianconero è inizialmente tutto sulle spalle di capitan Belinelli e Cordinier che in due segnano i primi 13 punti delle V Nere.

Tortona è sempre costretta a rincorrere, ma rimane sempre attaccata al match trovando una discreta distribuzione di punti in particolare dei suoi esterni con l’ex Weems e l’ex Fortitudo Baldasso principali protagonisti, ma la Virtus che tira oltre i 50 per cento dalla lunga distanza, al primo stop è avanti 27-21.

Le V Nere toccano il +9, 32-23 al 12’, ma al 16’ sotto i colpi di Zerini e Obasohan è però di nuovo parità sul 38-38. Tre liberi di Baldasso riportano avanti Tortona sul 42-43 al 15’, dopo il 2-3 di inizio partita.

L’inerzia adesso è tutta per i piemontesi che, dominano a rimbalzo e si portano avanti 42-48 sulla tripla di Radosevic al 19’. Nonostante i 9 punti di Lundberg e i 10 di Cordinier, all’intervallo Tortona è avanti di 4.

Nella ripresa Belinelli e Cordinier danno subito punti ed energia e infiammano la Segafredo Arena con la Virtus che al 23’ impatta sul 52-52. I bianconeri trovano la giusta chimica e allungano sul 59-52 con un parziale di 13-0 al 25’. Sul 63-54 dopo il “furto” e l’assist di Pajola per la schiacciata di Cordinier, De Raffaele è costretto a chiedere tempo.

I bianconeri ritoccano il massimo vantaggio sul +11, 65-54, dopo il 32-21 di inizio secondo quarto, al 27’, raggiungendo il massimo vantaggio +16 sul’80-64 al 35’. Sfida chiusa senza affanni per la Virtus che mantiene sempre un ampio cuscinetto di vantaggio.

Il tabellino

VIRTUS BOLOGNA 92 TORTONA 80

SEGAFREDO BOLOGNA: Hackett 5, Cordinier 18, Belinelli 16, Mickey 6, Dunston 8; Polonara 7, Pajola 4, Lundberg 15, Abass 9, Zizic 4; Mascolo ne, Lomazs ne. All. Banchi.

BERTRAM DERTHONA TORTONA: Ross 9, Strautins 10, Obasohan 9, Zerini 5, Kamagate; Radosevic 10, Weems 9, Dowe 11, Baldasso 15, Candi 2, Tavernelli; Errica ne. All De Raffaele.

Arbitri: Attard, Bartoli, Galasso.

Note: parziali 27-21, 44-48, 68-56.

Tiri da due: Virtus 23/40; Tortona 23/37. Tiri da tre: 9/25; 8/30. Tiri liberi: 19/23; 10/15. Rimbalzi: 40; 33.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su