Virtus cade ancora con Tortona. Finisce 82-75: si va alla bella di gara 5

Le Vu Nere sono costrette a giocarsi la qualificazione alla semifinale la settimana prossima

di FILIPPO MAZZONI -
18 maggio 2024
Marco Belinelli e Bertram Yachts. Derthona Tortona Basket - Segafredo Virtus Bologna

Marco Belinelli e Bertram Yachts. Derthona Tortona Basket - Segafredo Virtus Bologna

Casale Monferrato (Alessandria), 18 maggio 2024 – La Virtus cade ancora a Casale Monferrato, battuta 82-75 dalla Bertram Tortona ed è costretta a giocarsi la qualificazione alla semifinale dalla decisiva gara 5 in programma martedì sera (e non più lunedì) alla Segafredo Arena. Lo ha disposto la Lega Basket "vista la richiesta dell'Autorità di pubblica sicurezza, per tramite della Società Virtus Segafredo Bologna, in merito a potenziali criticità derivanti dalla concomitanza tra gara 5 Virtus Segafredo Bologna - Bertram Derthona Tortona e la gara del campionato di calcio di Serie A Bologna-Juventus in programma alle ore 20.45; ricevuto l'assenso della Società Derthona Basket". 

I piemontesi mettono in campo tanta energia costringendo la formazione di Banchi a rincorrere per tutto il match e con un quintetto spesso e volentieri con Weems da 4 tattico mettono in grande difficoltà i bianconeri arrivati a gara 4 acciaccati. Luca Banchi complice la febbre di capitan Marco Belinelli, in campo più per necessità che per condizione fisica dal secondo quarto in poi, si presenta in campo con un quintetto tutto nuovo che oltre a Hackett comprende Pajola, Abass, in assoluto il giocatore che tiene a lungo in vita le V Nere, Shengelia, invece in difficoltà su Weems e Dunston.

Come nelle precedenti sfide della serie Tortona inizia con un quintetto basso, schierando spesso e volentieri Weems da secondo lungo. Questo permette ai padroni di casa di allargare il campo e di trovare ottime percentuali nel tiro dalla lunga distanza (10 su 16 all’intervallo). La partita è in mano ai padroni di casa che partono subito con il piede sull’acceleratore, con la Virtus costretta fin da subito a rincorrere, così come in gara 3 la Bertram. I padroni di casa tengono in pratica sempre le redini del confronto nonostante la prova sottotono di Ross, ma trovando tanti altri protagonisti. La Virtus in attacco è invece soprattutto uno straordinari Abass e un positivo Cordinier. Dopo 26’ a rincorrere la Virtus tocca come minimo svantaggio il -1 sul 56-55 dopo una tripla, manco a dirlo, di Abass.

La Virtus si ferma lì. Il finale di quarto è tutto per Tortona con il bolognese doc, Leonardo Candi, nato e cresciuto in Fortitudo che sente aria di derby e che infila 5 punti in pochi secondi, permettendo alla Bertram di chiudere avanti 67-55 al 30’. La prima azione dell’ultimo quarto vale il +14 piemontese con il parziale di 13-0 che si chiude al 31’ col canestro del 69-57 di Pajola. La Virtus finisce anche a -16. 75-59, ci prova allora Zizic che entra e diventa subito un fattore nella sfida. La Virtus torna a -9, con Tortona bloccata in attacco e bianconeri che provano ad aggrapparsi al match al 35’. La seconda tripla nel quarto di Belinelli vale il -4 sul 75-71 al 37’. Ci pensa ancora un altro ex Fortitudo, Tommaso Baldasso con una tripla che ricaccia a distanza le V Nere. La sfida si decide nel finale a 1’01” dalla fine con 2 tiri liberi Belinelli riporta a -3, 78-75 la Virtus. Lo stesso capitano bianconero fallisce la tripla del pari a 23” dalla fine. Weems dalla lunetta non fallisce i liberi e poi mette la schiacciata della staffa che riporta definitivamente la serie a gara 5, sulla carta in programma lunedì, ma che potrebbe essere posticipata a martedì sera per evitare eventuali concomitanze con Bologna-Juventus di calcio.

Il tabellino

TORTONA 82 VIRTUS BOLOGNA 75

BERTRAM DERTHONA TORTONA: Ross 6, Strautins 6, Obasohan 9, Weems 10, Kamagate 4; Radosevic 12, Zerini, Dowe 8, Baldasso 12, Candi 15, Tavernelli ne, Errica ne. All. De Raffaele.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Hackett 3, Pajola 4, Abass 21, Shengelia 4, Dunston; Cordinier 12, Belinelli 11, Polonara 4, Mickey 5, Mascolo, Dobric 5, Zizic 6. All. Banchi.

Arbitro: Paternicò, Baldini, Noce.

Note: parziali 21-18, 43-37, 67-55.

Tiri da due: Tortona 12/31; Virtus 14/37. Tiri da tre: 15/28; 9/26. Tiri liberi: 13/20; 20/23. Rimbalzi: 36; 40.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su