Bellusci alza il muro, bentornato Botteghin. Di Tacchio e Gnahoré: coppia di sostanza

Falasco e Masini in sofferenza, bello il gesto tecnico di Rodriguez anche se non trova il modo di punire l’errore avversario

26 novembre 2023
Bellusci alza il muro, bentornato Botteghin. Di Tacchio e Gnahoré: coppia di sostanza
Bellusci alza il muro, bentornato Botteghin. Di Tacchio e Gnahoré: coppia di sostanza

Viviano 6. Due bacetti ai legni, una smanacciata d’esperienza, il gol subito è quasi impossibile da evitare. Stringe i denti nel finale.

Bellusci 6.5. Si immola, copre, scatta, affianca il capitano. Prestazione sontuosa con unico neo quel fallo dal limite sulla mattonella di Cigarini.

Botteghin 6. Al rientro si capisce che con la squadra alta e la difesa a tre potrebbe soffrire un po’ il campo aperto.

Quaranta 5. Male un paio di volte, soprattutto sullo sviluppo a sinistra che genera il pareggio dei locali. Se anticipi, anticipa. Attenzione: con la difesa a tre e la squadra a pressare in avanti sarà praticamente imprescindibile, essendo il più veloce dei difensori del roster.

Di Tacchio 6. L’antipasto del nuovo Ascoli parla di una squadra che va meno per il sottile. Più in verticale, più in alto. E lui, che conosce i dettami del mister, fa da muraglia.

Gnahoré 6. Non finisce mai sul taccuino, ma già vedere uno dell’Ascoli che pensa il calcio e muove corpo e mente in avanti, è una grande nuova scoperta.

Falasco 5.5. Quando va via in uno-due ti aspetti un massacro granata a centro area. E invece no. Riprova il gol Olimpico, forse eccessivamente. Colpito duro da Portanova.

Masini 5,5. Partenza ad handicap col giallo "freno a mano". Un tiro rasoterra e poco altro.

Rodriguez 6.5. Se il gol di Pedro è bellissimo, il petto di Pablo è bellissimissimo. C’è complicità in un gesto tecnico che riempie il cuore. Poi, come altre volte, non affonda la lama calcistica sull’errore avversario.

Dal 60’ Bayeye 5,5. Uno contro uno non sfonda mai. E quel pallone sparato in curva in Zona Cesarini grida vendetta. Sarebbe stato il delitto perfetto.

Dal 60’ Manzari 6. La sua zuccata è deviata da Bardi, bentornato in pista.

Dal 60’ Giovane 6. Quando disegna il cross per Manzari sembra urlare "colpiamo e scappiamo via col malloppo".

Millico e Milanese sv.

All.Castori 6.5. Perché esordisce riportando a casa "il punto". Con due legni avversari. Una squadra ancora in rodaggio. Un gol subito anti-castoriano e qualche meccanismo difensivo da sistemare. Vorremmo chiedergli cosa pensi del colore della maglia al Mapei della squadra che andava a vedere al Del Duca da bambino.

Arbitro Ferrieri Caputi 5,5. Direzione praticamente perfetta con un neo. Un grosso neo. Se Falasco anticipa Portanova e Portanova lo colpisce con un calcione che richiede l’intervento dello staff medico, perché quello è corner? E perché non è giallo, il secondo, per il trequarti di Nesta?

Daniele Perticari

Continua a leggere tutte le notizie di sport su