L’Atalanta spreca occasioni gol: Dea sconfitta a Bologna con rete di Ferguson a 4 minuti dal finale

I nerazzurri perdono al termine di un match ben giocato da entrambe le squadre. La squadra di Gasperini resta a 26 punti e perde terreno rispetto alla zona Champions

di FABRIZIO CARCANO -
23 dicembre 2023
Bologna-Atalanta
Bologna-Atalanta

Bologna, 23 dicembre 2023 – La corsa dell’Atalanta si interrompe al Dall’Ara, interrotta da un’incornata dello scozzese Ferguson a cinque minuti dalla fine di una gara equilibrata e in cui le occasioni migliori forse le avute proprio la Dea. Vince il Bologna 1-0 sfruttando al meglio un episodio, un calcio piazzato, al termine di un match ben giocato da entrambe le squadre: successo che mantiene gli emiliani al quarto posto con 31 punti, frena invece l’Atalanta che resta a 26 punti e perde terreno dalla zona Champions.

Primo tempo piacevole ad alto voltaggio agonistico, con entrambe le squadre in pressing alto e con gioco verticale. Bologna che nei primi 25 minuti sviluppa tanto gioco ma non trova varchi all’interno dell’area nerazzurra, dove Zirkzee viene chiuso con raddoppi sistematici. Dalla mezz’ora esce la Dea che al 34’ sfiora il vantaggio con un contropiede avviato da Ederson per De Ketelaere che lancia Lookman che arriva a tu per tu con Skorupski ma calcia a lato.

Quatto minuti dopo cross di De Ketelaere e girata di testa da ottima posizione di Koopmeiners ma la palla va alta. Al 42’ altro contropiede bergamasco: Lookman smarca in area Ederson, bravo Skorupski in uscita a fare muro. Nel primo minuto di recupero altro allungo di Lookman che si libera sul lato sinistro dell’area ma calcia alto. Ripresa con l’Atalanta subito pericolosissima con una discesa di Lookman a sinistra, cross in mezzo e Freuler di un niente anticipa l’accorrente Koopmeiners davanti alla porta.

Dea ancora pericolosa con due tiri da fuori: sulla bordata di De Ketelaere è bravo Skorupski a respingere, mentre il rasoterra di Lookman sfiora il palo di poco. Al 62’ la miglior azione del Bologna: Saelemakers innesca Zirkzee che libera il 20enne Fabbian che da solo in area spara alle stelle un rigore in movimento. Gasperini vuole vincerla e aumenta la trazione offensiva inserendo prima Muriel e Zappacosta, poi al 71’ a che Pasalic e Scamacca dando riposo a Lookman e De Ketelaere.

Il ritmo rallenta per una decina di minuti, le squadre accusano la stanchezza, ma nel finale la partita si riaccende: all’82’ occasione da sinistra per Posch che calcia alto. Un minuto più tardi occasione d’oro per la Dea: Scamacca recupera palla, Koopmeiners punta l’area e smarca Muriel che spara alto un rigore in movimento. Al minuto 85 il vantaggio di padroni di casa: corner da destra dell’ex Orsolini che pennella in area dove lo scozzese Ferguson approfitta della mancata uscita di Carnesecchi e di Scalvini che se lo perde per girare di testa nell’angolo. 

Finale con assalto dell’Atalanta confuso ma davanti Scamacca è imballato dopo tre settimane di stop e non sfrutta i palloni che arrivano e il Bologna è bravo ad amministrare il tempo e controllare il gioco fino al 95’. BOLOGNA – ATALANTA 1-0 Primo tempo: 0-0

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski 6,5; Posch 6,5, Beukema 6, Calafiori 7, Lucumi’ 6; Moro 6 (46’ Fabbian 6), Freuler 7; Saelemaekers 7 (75’ Orsolini 6), Ferguson 7, Ndoye 6 (44’ Urbanski 6); Zirkzee 7 (89’ Aebischer sv). All. Motta 7 Voto squadra 7 ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi 5,5; Scalvini 5,5, Djimsiti 6, Kolasinac 6 (71’ Pasalic 6); Hateboer 6, Ederson 6, De Roon 6, Ruggeri 6 (66’ Zappacosta 6); Koopmeiners 6 (84’ Miranchuk sv); Lookman 6,5 (72’ Scamacca 5,5), De Ketelaere 6 (66’ Muriel 5,5). All. Gasperini 6 Voto squadra 6

Arbitro: Rapuano 6 Marcatori: 86’ Ferguson (B)  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su