Atalanta, la fine del tunnel per El Bilal Touré: subito in gol all’esordio col Genoa

Pagato 28 milioni di euro, il centravanti maliano era fermo dal 12 agosto per un infortunio al retto femorale

di FABRIZIO CARCANO -
12 febbraio 2024
L'attaccante dell'Atalanta El Bilal Touré dopo il gol contro il Genoa
L'attaccante dell'Atalanta El Bilal Touré dopo il gol contro il Genoa

Buona la prima, seppur con sei mesi di ritardo, per El Bilal Touré, ieri subito in rete contro il Genoa al debutto assoluto in maglia Atalanta e nella nostra serie A. Per il ventiduenne centravanti, acquistato in estate per 28 milioni dall’Almeria, investimento che rappresenta per ora l’acquisto più oneroso nella storia nerazzurra, un esordio a Genova da ricordare: in campo dal 57’ al posto di De Ketelaere l’attaccante maliano è rimasto in campo di fatto un tempo (si è giocato fino al minuto 113), lottando su ogni pallone, mostrando buoni spunti in velocità e siglando praticamente a tempo scaduto la rete del 4-1 con una bella incornata su cross di Miranchuk.

Una rete che segna la luce al fondo di un tunnel durato sei mesi per Touré, dal 12 agosto, quando in amichevole contro la Juventus a Cesena ha riportato la rottura dell'inserzione prossimale del tendine del muscolo retto femorale della coscia destra. L’intervento chirurgico a Barcellona a fine agosto, poi quattro mesi di percorso riabilitativo.

Da gennaio il progressivo inserimento in gruppo, con un graduale aumento dei carichi di lavoro, fino alle prime apparizioni in panchina contro Frosinone, Udinese e Lazio: con l’uscita di Luis Muriel, che sta per essere ceduto agli americani di Orlando, per lui si è aperta la possibilità di scalare un posto nelle gerarchie offensive e trovare spazio a Genova, in una domenica in cui mancava anche Lookman impegnato in Coppa d’Africa.

“Siamo felici per lui, il gol è una bella iniezione di fiducia. Touré da marzo ha subito due infortuni seri, due operazioni. La velocità è una delle sue caratteristiche migliori, stasera non l’ha messa in mostra, ma l’importante era tornare a calcare un campo da calcio”, lo ha elogiato Gian Piero Gasperini nel dopo gara.

Una curiosità che può far ben sperare: un anno e mezzo fa sempre a Genova, ma contro la Sampdoria, un loro debutto con gol istantaneo in contropiede: era il 13 agosto 2022 e esordiva nel finale Ademola Lookman, appena prelevato dal Leicester, che in contropiede a tempo scaduto al 94’ segnava la rete del 2-0 atalantino (ma sotto la curva Nord e di piede). Da lì in poi l’anglo nigeriano avrebbe segnato 22 gol con la Dea in un anno e mezzo: a Bergamo si augurano tutti che Touré faccia altrettanto…

Continua a leggere tutte le notizie di sport su