L’Atalanta pensa al ritorno di Giacomo Bonaventura: il fantasista di 35 anni è svincolato

Dopo quattro anni strepitosi alla Fiorentina, dove ha vissuto una seconda giovinezza, il marchigiano potrebbe garantire qualità ed esperienza dalla panchina

di FABRIZIO CARCANO -
2 luglio 2024
Giacomo Bonaventura

Giacomo Bonaventura

A volte ritornano. Anche dopo un decennio. Nell’estate 2021 l’Atalanta ha riportato a Bergamo dopo sette anni l’esterno Davide Zappacosta, allora 29enne, acquistandolo dal Chelsea. Adesso la Dea sta valutando un clamoroso ritorno a casa, a distanza di 10 anni esatti dalla sua cessione, di Giacomo Bonaventura.

Il fantasista marchigiano classe 1989, i 35 anni da compiere ad agosto, si è svincolato dopo quattro anni strepitosi alla Fiorentina, dove ha vissuto una seconda giovinezza, ed è libero di accasarsi ovunque gratuitamente.

Lo cercano il Monza dove ritroverebbe Galliani che nel 2014 lo ha portato al Milano, lo vogliono le neopromosse Como e Parma, e lo segue la Dea, interessata ad un altro colpaccio a costo zero come quello realizzato lo scorso anno con Sead Kolasinac svincolato dal Marsiglia. Seppur in una differente prospettiva: il 35enne Bonaventura potrebbe garantire qualità ed esperienza dalla panchina, come jolly pronto all’occorrenza, ma probabilmente senza un ruolo da titolare. Un ruolo diverso da quello da protagonista che potrebbero garantirgli le neopromosse.

L’Atalanta però potrebbe offrigli la vetrina della Champions League e la possibilità di inseguire una serie di trofei internazionali e nazionali, come la Coppa Italia e la SuperCoppa Italiana ed Europea.

Bonaventura è arrivato a Bergamo 18enne, nel 2007, per completare le giovanili nella primavera nerazzurra e assaggiare la serie A gradualmente, due prestiti in C e B al Pergocrema e al Padova, fino all’esplosione 21enne nella trionfale cavalcata in serie B nel 2010-11 con 9 gol, per poi essere ceduto al Milan nel 2014, dopo aver collezionato 135 presenze e 24 gol in maglia nerazzurra. Con i rossoneri 184 gare con 35 gol, quindi il quadriennio alla Fiorentina con 162 partite e 22 gol. In serie A ha collezionato 380 presenze e 64 gol, in nazionale vanta 18 presenze e una rete.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su